Agrigento cerca la terza vittoria di fila sul campo di Reggio Calabria

Agrigento cerca la terza vittoria di fila sul campo di Reggio Calabria

dopo aver battuto Scafati, Agrigento cerca il colpo in trasferta contro una Reggio Calabria rivitalizzata grazie alla vittoria sul campo di Biella.

Commenta per primo!

Si incrociano in un momento estremamente positivo Agrigento e Reggio Calabria, i siciliani arrivano dalla vittoria sofferta contro la capolista Scafati, Reggio da un match altrettanto intenso, quello contro Biella, in un caldissimo palazzetto pronto a spingere i suoi verso un’incredibile qualificazione ai play-off. Agrigento sarà ancora orfana del capitano Albano Chiarastella, probabile quindi l’impiego nel ruolo adattato di ala grande per l’americano Martin in alcune fasi della gara. Completato ormai invece il recupero fondamentale di Alessandro Piazza, apparso già in discrete condizioni nella partita di domenica scorsa.

Frates non era sulla panchina di Reggio nella partita d’andata quando Agrigento sconfisse i nero-arancio con una grande prova di squadra, momenti diversi, squadra diversa: il primo esempio di cambiamento, oltre l’allenatore, è rappresentato da Ogo Adegboye (13.7 ppg, 2.6 ass), giocatore di grande agilità e forza fisica, pazzesco il suo ultimo quarto a Biella dove ha chiuso la gara con 18 punti. Ciani dovrà fare attenzione anche al suo sostituto naturale, il giovane Valerio Costa (1.6 ppg) che all’andata soffrì particolarmente Piazza, ma anche lui arriva da un’ottima prestazione contro Biella (high score stagionale con 12 punti). A supportare Ogo in cabina di regia Roberto Rullo, uno dei più discussi quest’anno, grandi potenzialità per l’ex Mantova soprattutto quando si parla di tiri pesanti, poche però le partite nelle quali ha fatto vedere il suo vero talento, chissà che sia questa l’occasione giusta. L’MVP di domenica scorsa è stato però Dobbins (13.2 ppg, 7.3 rim), una delle poche note positive di questa stagione, grande impatto sin dalla sua prima apparizione in sostituzione di Ghersetti, decisivo in determinate gare, tanta presenza in difesa e a rimbalzo. il pacchetto lunghi è costituito da Brackins (14.1 ppg, 5.2 rim) e Crosariol (10.7 ppg, 7.3 rim), il primo, Americano e miglior realizzatore della squadra, è sicuramente l’uomo da tener d’occhio per Agrigento, per lui apparizioni in passato anche in NBA, oltre ad essere dotato di grande fisicità è estremamente preciso dall’arco, un’arma in più per un lungo. Il secondo lungo, Crosariol, deve ritrovare la forma dopo un momento di involuzione.

Dalla panchina sarà come al solito fondamentale l’apporto del giovane Lupusor (4.9 ppg, 1.9 rim) e del “meno giovane” Mordente (5.1 ppg, 1.6 ass) che quest’anno ha avuto una serie di problemi ambientali che lo hanno costretto a rimanere fuori rosa per diverse fasi del campionato. Lupusor ha cominciato alla grande per poi subire un calo in piena armonia con il resto della squadra, ma come era un uomo fidato di Benedetto, lo è anche per Frates.

Domenica sarà la “giornata dell’orgoglio neroarancio”, attesa dunque una bellissima cornice di pubblico in quel del Palacalafiore che ospiterà questo derby del sud fra due squadre alla ricerca di punti importantissimi: Reggio Calabria per cercare in tutti i modi di evitare i play-out, Agrigento per il miglior piazzamento possibile nella griglia dei play-off, già raggiunti con 3 giornate di anticipo, partita assolutamente da non perdere, appuntamento domenica alle 18:00

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy