Agrigento eliminata, patron Moncada: “Era l’anno della adolescenza, la prossima stagione sarà indimenticabile”

Il patron della Fortitudo Agrigento Salvatore Moncada commenta la stagione dei suoi ragazzi, a margine della sconfitta di Bologna in gara3 di quarti contro la Eternedile di coach Matteo Boniciolli.

Commenta per primo!

“E’ finito un altro anno: l’anno scorso e’ stato l’anno della infanzia della A2, questo l’anno della adolescenza”. Così il patron della Fortitudo Agrigento Salvatore Moncada commenta la stagione dei suoi ragazzi, a margine della sconfitta di Bologna in gara3 di quarti contro la Eternedile di coach Matteo Boniciolli. “L’anno scorso tutto e’ stato nuovo e affrontato con la effervescenza della prima volta compreso la emozione della finale , quest’anno invece un anno di crescita e maturazione come lo e’ la adolescenza, pieno di dubbi e problemi – scrive nel gruppo Facebook dei tifosi agrigentini – ma in cui nonostante i tanti dubbi e infortuni, tutti hanno fatto il massimo e dove il risultato e’ stato il massimo ottenibile, e dove solo un team con un grande cuore poteva arrivare. Grazie ai ragazzi, grazie a tutto lo staff, grazie al GM e al coach.Il prossimo sarà spero l’anno della maturità dove tutti dovremo imparare dalle esperienze fatte e dagli errori fatti e costruire una stagione indimenticabile da dedicare ai nostri tifosi, essendo consci comunque del fatto che lavoriamo con uomini e non i mattoncini lego, per cui il risultato non e’ mai certo. Ma abbiamo un’ ottima ingegneria! Ringrazio tutti quelli che ci sono stati vicini e tutti i nostri sponsor”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy