Agropoli a Rieti: c’è una sconfitta da riscattare

Agropoli a Rieti: c’è una sconfitta da riscattare

Dopo la pesantissima vittoria ai danni dell’Assigeco, la Bcc Basket Agropoli si presenta a Rieti rinfrancata nel morale, un po’ più ottimista per la salvezza a portata di mano, ma ancora con l’infermeria che lavora a pieno regime.

Commenta per primo!

Di Giovanni Petrizzo

Dopo la pesantissima vittoria ai danni dell’Assigeco, la Bcc Basket Agropoli si presenta a Rieti rinfrancata nel morale, un po’ più ottimista per la salvezza a portata di mano, ma ancora con l’infermeria che lavora a pieno regime. Per ottenere i due punti nella strategica gara con Casalpusterlengo anche gli acciaccati hanno stretto i denti e questo avrà di certo un peso nel match in scena al Palasojourner.

In questo campionato i reatini sono stati i primi a battere Agropoli quando all’andata vinsero addirittura al Pala Di Concilio anche allora con i delfini alle prese con vari infortuni. Rieti è reduce dalla brutta sconfitta nel derby con Roma e i  punti di scarto (25) non sono stati digeriti molto bene dai tifosi che si aspettano un pronto riscatto. Gli incroci fra le due compagini, nella scorsa stagione, videro Agropoli estromettere i sabini dalla Final Four di Coppa Italia, mentre alle finali per promozione in A2 fu Rieti ad avere la meglio. Rieti reduce da 3 sconfitte nelle ultime 5 gare, di cui due consecutive, e con una condizione fisica che lentamente sta tornando alla normalità.

E proprio la fisicità potrebbe fare da ago della bilancia in quanto i cilentani fanno i conti con gli infortuni a catena che ne hanno inevitabilmente condizionato il percorso negli ultimi due mesi. Fermo ancora per diverso tempo l’ex Stefano Spizzichini, problemi importanti anche per capitan Santolamazza, residui fastidiosi per Tavernari e anche il rookie Davide Bovo difficilmente sarà presente. Roster ridotto all’osso e un bel rebus per lo staff tecnico guidato da Antonio Paternoster che fa buon viso a cattivo gioco affidandosi (e godendosi) a quel Terrence Roderick jr, fresco MvP del girone ovest nel mese di gennaio e che ha fin qui dimostrato di poter essere lui stesso ago della bilancia in qualsiasi gara.

La società cilentana, comunque, non resta con le mani in mano e, a questo proposito, con la formula del doppio tesseramento  è arrivato dalla Polisportiva Battipagliese PB 63, Angelo Guaccio, 195 cm, che ricopre il ruolo di ala. Il giovane cestista, già nel giro della Nazionale Under 18, sarà disponibile a partire dalla trasferta di Rieti.

Per Paternoster, Delia e Marzullo scelte obbligate dunque, ma di qualità, con i giovani Di Prampero e Bolpin pronti in rampa di lancio a ripetere le ottime prestazioni ottenute contro Casalpusterlengo quando oltre l’apporto in punti, è stata determinante l’intensità difensiva dei due, che ha messo in grande difficoltà Jackson e compagni.

Arbitri della giornata saranno Mauro Moretti di Marsciano (PG), Jacopo Pazzaglia di Pesaro, Damiano Capozziello di Brindisi.

Basket Agropoli che sarà accompagnato, come di consuetudine, dal supporto e dal calore degli ultras della brigata saracena e da tanti appassionati che seguiranno i propri beniamini anche in questa trasferta, sperando in quelle vittoria esterna che manca ormai dallo scorso 22 novembre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy