Agropoli – Ferentino vale già un posto al sole

Agropoli – Ferentino vale già un posto al sole

In pochi, soprattutto in Campania, avrebbero potuto immaginarlo ma Agropoli e Ferentino si presentano alla terza giornata con 8 punti totali nel paniere, frutto di un percorso netto per entrambe.

Chiaro che i favori del pronostico siano tutti per gli amaranto di Fucà, squadra costruita con ambizioni diverse a quelle dei cilentani, ma l’avvio di stagione della truppa di Paternoster non può essere frutto del caso. Un roster che ha dimostrato di avere carattere e di essersi già calato molto bene nella nuova realtà, come testimoniano i due successi in volata finora conseguiti. La BCC si affida prevalentemente al talento di Trasolini e Roderick, due giocatori che possono essere dei veri “crack” in A2 e che fino a questo momento non hanno di certo tradito le attese. L’ex Avellino è stato straripante nella vittoria esterna ad Agrigento con 35 punti e 13/16 dal campo, sopperendo alla serata “normale” dell’americano, debilitato da alcuni problemi alla schiena. A completare il trio l’esperienza di Tavernari, che sta interpretando alla perfezione il ruolo di terzo violini, facendosi trovare pronto all’occorrenza. Completano il quintetto l’esperienza del play Santolamazza e l’energia di Spizzichini, mentre dalla panchina si alzano un giovane in grado di cambiare il ritmo del match come Bolpin e una vecchia volpe come Carenza, solitamente più basso il minutaggio della guardia Di Prampero.

Molto più lunghe le rotazioni a disposizione dei ciociari, che nei due derby laziali vinti con Rieti e Roma hanno dimostrato di poter contare su elementi che cambiano volto alle partite entrando dalla panchina. Bulleri a questi livelli è una garanzia e può fare davvero la differenza, Benevelli è un giocatore di categoria che sarebbe titolare nella maggior parte delle altre formazioni e anche il tiratore Carnovali sta facendo vedere di essersi adattato alla perfezione al nuovo contesto; senza contare i due under Mazzantini e Benvenuti, perfettamente in grado di reggere il campo. Nel quintetto amaranto le responsabilità sono perfettamente condivise ed è difficile individuare una stella: Imbrò e Raspino vengono dalla Serie A e compongono il reparto esterni con un americano “di sistema” come Bowers; sotto canestro Raymond, miglior marcatore dell’ultima A2 e Gigli, che si è già adeguato alla categoria inferiore ed è in un ottimo momento di forma.

Ci si attende comunque una gara equilibrata in cui la FMC cercherà di operare il break come accaduto contro la Virtus Roma, ma non è escluso che si arrivi in volata perché Agropoli, soprattutto al Pala Di Concilio, non è un cliente facile per nessuno. L’impressione è che sarà proprio la maggior profondità della panchina gigliata a fare la differenza, considerando anche le possibilità di variare il proprio gioco a disposizione di coach Fucà.

Match che inizierà alle ore 20 per le variazioni di orario dovute a LNP Tv Pass e sarà arbitrato dai signori Cappello, Triffiletti e Capozziello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy