Agropoli – Scafati, un derby dal sapore playoff

Agropoli – Scafati, un derby dal sapore playoff

Dopo la sofferta vittoria casalinga contro Biella, la Bcc Basket Agropoli rende visita alla capolista.

Commenta per primo!

Di Giovanni Petrizzo

Dopo la sofferta vittoria casalinga contro Biella, la Bcc Basket Agropoli rende visita alla splendida capolista Givova Scafati. Gli uomini del patron Longobardi stanno marciando a grandi passi verso il primato nel girone con sei lunghezze di vantaggio su Agrigento che non riesce a dare continuità ai propri risultati.

Per Agropoli, invece, salvezza in pectore e obiettivi che potrebbero cambiare. Lo staff tecnico cilentano è ancora alle prese con vari infortuni che ne hanno penalizzato le prestazioni.

Anche domenica, nonostante il risultato finale, la squadra ha risentito non poco delle precarie condizioni fisiche di Roderick, Trasolini, Carenza, Santolamazza, oltre all’infortunio “storico” di Spizzichini.

Gara particolare per l’ex Tavernari che proprio a Scafati non disputò la sua migliore stagione e che potrebbe essere preso di mira da suoi ex tifosi.

All’andata Agropoli vinse con merito ma, le condizioni fisiche ottimali e il calore del Pala Di Concilio, giocarono un ruolo fondamentale.

Scafati è probabilmente la la squadra meglio attrezzata per arrivare fino in fondo e competere per la promozione in A, coach Perdichizzi riesce a ruotare praticamente tutto il roster che gode di ottime individualità.

Per quanto riguardo Agropoli, invece, Paternoster Delia e Marzullo, pur con l’infermeria piena, sono riusciti a toccare le giuste corde a livello psicologico: le tre vittorie nelle ultime 5 gare, inframezzate dalla brutta figura a Roma, sono frutto proprio del buon lavoro sulle motivazioni e sull’orgoglio di chi è andato in campo, ne è dimostrazione Ludovico De Paoli, fin qui praticamente inutilizzato, che, domenica scorsa, in un momento delicatissimo della gara, è entrato realizzando due triple consecutive che hanno portato in parità il punteggio.

A favore dei cilentani gioca il fatto di non avere assilli derivanti dalla classifica, mentre dal punto di vista tecnico molto dipenderà dalla condizione degli uomini che Walter Guida riuscirà a mettere a disposizione dello staff tecnico.

Ci si attende una bella partita anche in virtù del fatto che entrambe le compagini giocano una spettacolare fase d’attacco e l’aria di derby sicuramente farà salire il livello agonistico.

Ennesimo esodo di tifosi agropolesi che, come sempre, non faranno mancare l’appoggio ai propri beniamini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy