Barcellona-Rieti: scontro salvezza per un reciproco “cambio di marcia”

Barcellona-Rieti: scontro salvezza per un reciproco “cambio di marcia”

Non naviga in acque tranquille il Basket Barcellona che dopo nove giornate di campionato si ritrova nel fondo della classifica con soli quattro punti in compagnia della Viola Reggio Calabria che cammina a braccetto dei siciliani con altri problemi ed una situazione e potenzialità ben differenti.

I giallorossi di coach Bartocci affronteranno, in occasione del decimo turno di campionato, la NFC Rieti compagine che, altrettanto, non sta attraversando un felice momento in virtù delle ultime tre sconfitte consecutive per mano di Casale Monferrato, Agrigento e la capolista Scafati dell’ex barcellonese Giovanni Perdichizzi. Il team siciliano, reduce da cinque sconfitte consecutive, nelle ultime due uscite è apparso stanco e demotivato con evidenti limiti tecnico-tattici al contrario di come aveva cominciato il torneo quando aveva ben impressionato soprattutto in occasione delle uniche due vittorie del torneo contro Biella, fuori casa, e in casa contro Siena. In particolare nell’ultima “débâcle” interna contro una Roma “risorta” ha evidenziato palesi difficoltà di approccio alla partita, negli 1 vs 1 (dove a tirare la carretta ci hanno pensato per lo più Loubeau e Migliori), nelle discutibili scelte tattiche di piazzare Migliori, ala piccola pura, in posto “4” lasciando Maresca e Voskuil di fare il bello e cattivo tempo nel match in balia di Bianconi o Fallucca che si ritrovavano costanti mis-match contro l’ex capitano di Barcellona ed uno spento Smith troppo brutto per essere vero (a sua parziale discolpa il recente rientro dopo l’intervento al menisco). Probabilmente la scelta è stata determinata dal buon momento e le garanzie offerte dal giovane Fallucca nelle ultime uscite e per il quale lo stesso coach ha preferito lasciarlo in quintetto senza tuttavia rinunciare al capitano Migliori che rientrava dopo lo stop forzato delle due trasferte precedenti di Tortona e Ferentino. Culmine della disfatta siciliana l'”abbandono” del match nell’ultimo quarto ed i fischi, a nostro avviso ingenerosi ma soprattutto fuori luogo, di qualche tifoso alla fine della partita rivolti in particolare al coach campano Bartocci. È giunto il momento per Barcellona di cambiare marcia e la sfida contro Rieti, che ha due vittorie in più dei giallorossi con conseguente distacco di 4 punti in classifica, non arriva certo nel miglior momento e nel quale, scusando il gioco di parole, si registra l’ennesima assenza del recidivo capitano Franco Migliori che ha accusato il riacutizzarsi dell’infortunio precedente.

Rieti dopo un inizio incerto con due sconfitte nelle prime due giornate contro Ferentino e Latina si è poi sbloccata con un “filotto” di quattro vittorie consecutive contro Casalpusterlengo, Roma, Agropoli e Biella per poi riprecipitate nel baratro delle sconfitte, le tre consecutive già elencate contro Casale M., Agrigento e Scafati. Il roster di coach Luciano Nunzi è di buon livello e possiede tutte le potenzialità per evitare le zone calde del fondo classifica. Tra gli esterni, accanto all’esperto play Davide Parente, gravitano la guardia Nicolò Benedusi e il talentuoso “swingman” Dalton Pepper statunitense dalle buone doti fisiche e realizzative con i suoi 19.1 punti e 5 rimbalzi di media. Reparto lunghi di tutto rispetto che garantisce solidità e talento con l’altro americano del quintetto, Rakeem Buckles, che sta segnando 12.2 punti catturando quasi 9 rimbalzi di media. Centro titolare l’oriundo statunitense naturalizzato italiano Chris Mortellaro “marcantonio” di 207 cm. che sta realizzando 11.3 punti con 8.6 rimbalzi di media. Ruotano gli esterni il play Gianluca Della Rosa, la guardia colored Shaquille Hidalgo e l’ala Andrea Longobardi che in tre si dividono un buon minutaggio. Primo cambio dei lunghi è Roberto “Picchio” Feliciangeli che con i suoi 41 anni suonati rappresenta la chioccia del team reatino e ormai un’istituzione della tifoseria laziale. Completano il roster i giovani Riziero Ponziani (centro) e Andrea Auletta (ala piccola).

Appuntamento domenica 29 novembre alle ore 18.00 presso il Palasojourner di Rieti. La terna arbitrale sarà composta da Denis Quarta, Guido Giovannetti e Marco Catani.

QUI  RIETI
Alessandro  Rossi  (primo  assistente)  –  “Dopo  tre  sconfitte  arriviamo  a  questa  partita  con  una  enorme voglia  di  riscatto  anche  se  sappiamo  che  sarà  una  partita  difficilissima.  Stiamo  cercando  di  lavorare  con impegno  per  migliorare  quei  piccoli  dettagli  che  fanno  la  differenza.  Barcellona  fino  ad  oggi  ha  mostrato  di avere  una  precisa  identità  di  squadra  e  l’ha  dimostrato  nelle  vittorie  e  soprattutto  nelle  sconfitte.  Sarà  una battaglia  vera,  contro  una  squadra  con  i  nostri  stessi  obiettivi.  Domenica  più  che  mai  avremo  bisogno  del sostegno  dei  nostri  tifosi

Nicolò  Benedusi  (giocatore)  –  “La  partita  di  domenica  contro  Barcellona  è  fondamentale  perché  si  tratta  di una  nostra  diretta  concorrente  per  la  salvezza.  Sarà  una  battaglia  sia  a  livello  fisico  che  tattico.  Ci  stiamo impegnando  moltissimo  per  preparare  la  partita  al  meglio  delle  nostre  capacità.  Mi  auguro  che  il  pubblico ci  sosterrà  come  ha  sempre  fatto  fino  ad  ora”.

Note  –  Roster  al  completo.
Media  –  Prima  dell’inizio  della  gara  saranno  distribuite  al  pubblico  le  cartoline  di  #ManiInTasca,  la campagna  antiviolenza  domestica  a  cui  la  NPC  ha  partecipato.  Inoltre,  arbitri  e  capitani  indosseranno  le maglie  fornite  da  Special  Olympics.  La  partita  sarà  trasmessa  in  diretta  streaming  da  LNP  Pass  TV  e  in diretta  radiofonica  da  www.radiomondo.fm,  aggiornamenti  in  tempo  reale  sia  sul  profilo  Facebook  che  su quello Twitter di NPC Rieti.

QUI  BARCELLONA
Maurizio  Bartocci  (capo  allenatore)  –  “Per  quanto  ci  riguarda,  dobbiamo  uscire  fuori  dallo  status  di giovani  di  belle  speranze.  O  si  è  giovani  che  vogliono  andare  da  qualche  parte  o  si  rischia  di  rimanere  delle eterne  promesse.  È  un’esortazione  a  tutti  i  ragazzi  a  dare  qualcosa  in  più  e  ad  un’acquisizione  di responsabilità  cui  forse  non  sono  stati  mai  abituati  nella  loro  carriera.  I  nostri  avversari  di  domenica  sono certamente  di  livello.  Rieti  ha  due  americani  nel  ruolo  di  3  e  4,  un  perimetrale  che  sa  fare  bene  tante  cose  e che  è  il  loro  punto  di  riferimento  in  attacco.  Poi  hanno  tanta  esperienza  nel  ruolo  di  play  con  Parente,  uno  di quei  giocatori  che  in  campo  fanno  ancora  la  differenza.  Da  parte  nostra,  dobbiamo  essere  aggressivi,  avere intensità  ed  energia  e  giocare  con  la  testa.  In  settimana  ci  siamo  allenati  in  7  -8,  ma  tutti  noi  dobbiamo  dare il  massimo.  Questa  squadra  deve  avere  più  voglia,  la  cosa  che  mi  dispiace  di  più  è  la  mancanza  di  energia, cattiveria  e  fuoco  dentro”.

Corrado  Bianconi  (giocatore)  –  “Sappiamo  di  dovere  invertire  la  rotta.  Martedì  scorso  è  venuto  il presidente  a  parlarci  nello  spogliatoio.  Ci  ha  elencato  i  problemi  che  secondo  lui  condizionano  la  nostra squadra,  ci  ha  invitati  a  essere  uniti  e  concentrati.  Ci  ha  detto  di  affrontare  tutte  le  partite  come  delle  finali, cercando  di  fare  di  tutto  per  portare  a  casa  il  risultato  e  fare  punti  importanti.  Tutti  noi  sappiamo  di  avere una  grande  possibilità  quest’anno.  Non  siamo  molto  soddisfatti  a  livello  personale.  In  settimana  ci alleniamo  sempre  molto  bene,  ma  poi  la  domenica  è  come  se  avessimo  un  blocco.  Sappiamo  che  questo  è  il nostro  più  grosso  problema  e  dobbiamo  cercare  in  qualche  modo  di  liberarci  per  mostrare  finalmente  in campo  chi  siamo”.

Note  –  Assente  Franco  Migliori  per  infortunio.  Settimana  condizionata  dai  parecchi  acciacchi.
Media  –  La  partita  sarà  trasmessa  in  diretta  su  LNP  TV  Pass  e  su  Radio  Milazzo  (100  Mhz  nella  fascia della provincia di Messina).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy