Barcellona, scatta la sesta stagione in A2. Bartocci: “Sarà una grande sfida”

Barcellona, scatta la sesta stagione in A2. Bartocci: “Sarà una grande sfida”

Commenta per primo!

Ha preso il via nella tarda serata del 19 agosto la sesta stagione consecutiva del Basket Barcellona in serie A2 Ovest. Pur tra mille sofferenze la squadra della città del Longano si è radunata in maniera informale insieme ai propri dirigenti e può così difendere a denti stretti il proprio patrimonio sportivo acquisito in questi anni di militanza in cadetteria. Il club adesso ha grande voglia di lasciarsi tutte le ruggini alle proprie spalle e preparare quello che si preannuncia essere un progetto sportivo competamente rinnovato. Presente nella casa del PalAlberti tutta la folta rappresentanza italiana del roster, spiccata la linea verde, con i nuovi Alessandro Maccaferri, Franco Migliori, Corrado Bianconi, Matteo Fallucca, Simone Centanni, Dario Cefarelli, Andrea Capitanelli (il suo innesto verrà ufficializzato in queste ore, ndc) ed i giovani del vivaio Varotta e Pettineo. Ancora in attesa la calda e passionale tifoseria che ieri è rimasta a guardare a distanza questo primo atto della stagione giallorossa. Per la compagine societaria presenti il presidente Immacolato Bonina, il nuovo coach Maurizio Bartocci ed il team manager Vincenzo Catanesi.
Questo il commento del nuovo tecnico Maurizio Bartocci: “Questa che ho intrapreso è una bella sfida. Abbiamo prediletto la linea verde, puntando sulla voglia e sul talento di questi ragazzi che hanno subito accettato la nostra corte. Ci aspettiamo di vedere dei buoni risultati da loro. Quando il presidente Bonina mi ha chiamato per venire a Barcellona Pozzo di Gotto non ci ho pensato su due volte e ho subito accettato. Conosco la piazza per averla affrontata da avversario e ho potuto ammirare più volte il calore della gente che diventa a volte l’autentico ago della bilancia. Aspettermo fino all’ultimo per uìindividuare i due americani che dovranno trascinare a dovere i più giovani. Ai nostri tifosi più scettici dico di seguirci perché questi ragazzi sono bravi e volenterosi ma hanno bisogno di loro che da sempre rappresenta il vero sesto uomo”.
Immacolato Bonina invece guarda ai prossimi step e chiede ai propri tifosi di stare vicini alla squadra: “Oggi siamo qui e nessuno avrebbe scommesso sulla nostra presenza nel prossimo campionato di A2. E invece eccoci contro ogni pronostico. È chiaro che le sensazioni non possono essere quelle di sempre, visto che le cose sono molto diverse rispetto all’entusiasmo che si è respirtato negli anni passati, ma confido in questo gruppo di ragazzi. Come ho detto loro, non abbiamo particolari pressioni perché stavolta il campionato devono vincerlo gli altri. Alla gente dico di stare vicino alla squadra perché presidenti, allenatori e giocatori passano ma la maglia e il basket Barcellona restano”. Per il nuovo gruppo giallorosso è già tempo di sudare, la preparazione atletica scatta nella giornata odierna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy