BCC Agropoli-Virtus Roma, la preview

BCC Agropoli-Virtus Roma, la preview

Commenta per primo!

Trasferta difficile quella che aspetta la Virtus Roma nella prossima giornata di campionato: i capitolini si troveranno ad affrontare infatti la capolista Agropoli, non proprio la partita che vorresti giocare in un momento delicato come quello dei romani, ancora in cerca della prima vittoria. Roma dovrà affrontare una squadra che sta vivendo un momento magico, per niente intaccato dalla sconfitta della settimana scontra con Rieti, la prima da inizio stagione; una squadra che ha dimostrato in queste prime giornate di possedere freddezza e lucidità nei momenti chiave dei match e che grazie anche al tifo del suo piccolo ma caldissimo palazzetto trova le forze per controbattere a squadre sulla carta anche più forti. La situazione di Roma è invece nota un po’ a tutti: zero vittorie e zero punti in classifica, miglioramenti dopo il cambio in panchina (Caja è subentrato a Saibene), ma ancora non abbastanza per conquistare una vittoria sempre più importante per lasciare il fondo della classifica e per allontanare lo spettro della retrocessione che già inizia ad affacciarsi e incombere nella mente dei tifosi romani. La grande forza di Agropoli è il suo trio straniero, il nucleo che sta trascinando la squadra in questo scoppiettante inizio di stagione: fondamentale nelle vittorie riportate fino ad ora è Marc Trasolini, ex Pesaro e Avellino e grande trascinatore, supportato dall’americano Terrence Roderick e da Jonathan Tavernari,un tiratore killer dalla distanza. La chiave principale per coach Caja sarà in una difesa solida, che dovrà mirare a contenere il trio ed evitare di metterlo in ritmo; il giocatore più affidabile di Roma è  Alan Voskuil, ed è da lui che il gruppo deve trarre ispirazione, così come dal capitano  Giuliano Maresca, autore di un’ottima prova contro Casalpusterlengo; più precisione e attenzione viene chiesta a Olasewere e Callahan, che si stanno segnando tanto ma che stanno sbagliando ancora di più: è fondamentale l’apporto di ogni singolo giocatore, cosa che non sempre è si è verificata in queste prime giornate, e soprattutto è fondamentale la lucidità, la freddezza nei momenti chiave, il non aver paura di prendere responsabilità, tutti aspetti in cui la Virtus ha dimostrato di essere ancora troppo carente.  Farà sicuramente bene al gruppo romano l’arrivo di un rinforzo, ovvero Giovanni Esposito, classe 1994, appena aggregatosi al gruppo dopo due mesi passati con Caserta:  alto 202 cm, può giocare sia come ala grande che come pivot, e può dare un po’ di peso sottocanestro, dove Roma ha dimostrato essere piuttosto debole. Roma a caccia della prima vittoria, Agropoli con la voglia di continuare a dominare: si sfidano il polo più alto e quello più basso della classifica del girone Ovest, in una gara che sarà sicuramente interessante.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy