Bergamo torna al successo, stesa Cassino

Bergamo torna al successo, stesa Cassino

Bergamo stende Cassino con un super Roderick.

di La Redazione

Bergamo non sbaglia e torna immediatamente al successo nell’anticipo della 12. giornata di Serie A2 Old Wild West, battendo 83-75 la BPC Virtus Cassino al PalaAgnelli e ritrovando la testa della classifica, seppur in coabitazione con la Virtus Roma. La squadra di Dell’Agnello mostra carattere e coesione contro un avversario che mai si è dato per vinto: Bergamo vince una gara comandata sin dal primo possesso, guidata dal solito Roderick (21 punti, 11 rimbalzi e 7 assist) e dalle ottime prove di Sergio e Benvenuti, autori di 13 punti a testa. Non c’è tempo per rifiatare: martedì 18 dicembre, sempre al PalaAgnelli, i gialloneri riceveranno la Benacquista Latina nel recupero della 10. giornata, per consolidare la loro posizione in classifica.

È Benvenuti il protagonista dei primi minuti: sei punti consecutivi del centro giallonero danno il primo vantaggio interno, con Roderick a rincarare la dose e Bergamo che è già 12-5 dopo 3’. Cassino si rianima con Ingrosso, ma i gialloneri non si guardano indietro, e con il solito Benvenuti scappano sul 18-10; si segna tanto in questo frangente, Bergamo resta avanti nonostante qualche difesa non perfetta (20-18 al 8’), dalla panchina Dell’Agnello chiede maggior attenzione e i suoi rispondono nella giusta maniera, chiudendo il primo quarto avanti 28-21 con l’ultimo canestro di Zugno.

Bergamo scappa, presa per mano da Roderick che infiamma il PalaAgnelli con una schiacciata e una rubata che causa il fallo antisportivo di Sorrentino (36-25 al 13’). Cassino non si perde d’animo e risale con Jackson, autore di sei punti in fila, e Sorrentino, che inchioda la tripla del -3 all’interno di un parziale di 1-9 in favore dei laziali; Castelluccia sigla il -1 sfruttando le grandi percentuali dall’arco (41-40 al 16’), permettendo ai suoi di rimanere in scia di Bergamo fino alla sirena dell’intervallo lungo (47-43 al 20’).

Polveri bagnate ad inizio ripresa: per più di tre minuti non si segna prima del lay-up di Taylor in contropiede. Bergamo difende forte ora, Roderick mette la sua prima tripla di serata per il +7 giallonero, che diventa + 11 in un amen con un contropiede chiuso da Sergio (56-45 al 26’). Vettese richiama i suoi, Cassino prova a controbattere con Ingrosso e Raucci ma Taylor e Zugno riaprono il divario (61-49 al 28’), con il periodo che si chiude sul 61-54 grazie ad un gioco da tre punti di Raucci sull’ultimo possesso cassinate.

Sono Zugno e Zucca a ridare la doppia cifra di vantaggio a Bergamo, Cassino si affida a Sorrentino per restare nel match (65-58 al 33’); l’asse Taylor-Roderick produce la giocata della giornata per il nuovo +10 Bergamo al 35’ maJackson dall’arco obbliga Dell’Agnello al time-out (72-65 al 37’). Bergamo produce i canestri che potrebbero chiudere il match con capitan Sergio, ma i cassinati restano in scia con Pepper fino all’ultimo minuto. Cassino ci prova ma non trova più la via del canestro, se non dalla lunetta, Bergamo gestisce bene il finale e si porta a casa l’ottava vittoria stagionale, con il punteggio di 83-75.

Bergamo-BPC Virtus Cassino 83-75 (28-21, 47-43, 61-54)

Bergamo: Taylor 16 (5/9, 0/6), Roderick 21 (8/13, 1/2), Sergio 13 (2/4, 3/6), Fattori 7 (2/3, 1/2), Benvenuti 13 (5/5, 0/2); Casella 2 (1/2, 0/5), Zucca 2 (1/4), Zugno 9 (3/4, 1/2), Bedini, Marelli n.e., Augeri n.e., Piccoli n.e.. All. Dell’Agnello

BPC Virtus Cassino: Paolin 3 (1/1, 0/2), Sorrentino 9 (1/6, 2/5)Pepper 16 (5/9, 1/3), Raucci 12 (3/6, 0/1), Castelluccia 11 (1/3, 2/4); Ingrosso 9 (4/6, 0/4), Jackson 15 (2/4, 3/4), De Ninno, Masciarelli n.e., Bianchi n.e.. All. Vettese

Tiri liberi: Bergamo 11/16, BPC Virtus Cassino 17/24

Rimbalzi: Bergamo 42 (Roderick 11), BPC Virtus Cassino 31 (Ingrosso 8)

Assist: Bergamo 17 (Taylor, Roderick 7), BPC Virtus Cassino 13 (Jackson 4)

Usciti per 5 falli: Zugno (Bergamo), Sorrentino (BPC Virtus Cassino)

Spettatori: 960

Uff.Stampa Bergamo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy