Biella – Ferentino, punti pesanti per scopi diversi

Biella – Ferentino, punti pesanti per scopi diversi

Sfida ricca di fascino quella in programma domenica 1 Novembre al Lauretana Forum di Biella fra l’Angelico e la FMC Ferentino. Innanzitutto perché saranno punti pesanti i due in palio, visto che i padroni di casa hanno la necessità di schiodare lo 0 dalla casella delle vittorie mentre i ciociari vogliono dare continuità alla bella vittoria casalinga con Reggio Calabria, dimostrando che la sconfitta di Agropoli è stata solo un incidente di percorso.

Altro motivo di interesse sarà l’esordio di Mike Hall, chiamato per sostituire il deludente Marcel Jones e subito atteso da un banco di prova importante: il grande ex BJ Raymond. La sfida fra due delle ali forti (sulla carta) più talentuose del campionato sarà sicuramente il duello più interessante, ma bisognerà anche testare i progressi di due ex “ciociari” come Grande e La Torre, l’anno scorso protagonisti dello scorcio di stagione con la maglia di Veroli e finora autori di prestazioni sottotono, parzialmente riscattate a Latina.

A proposito di ex non si possono non citare Simone Pierich e Tommaso Raspino, due che hanno legato una bella fetta della loro carriera alla squadra che si troveranno di fronte domenica. Il primo potrebbe già essere abituato all’emozione di affrontare il proprio passato, dato che ha già giocato il derby contro la “sua” Casale Monferrato mentre il secondo proverà di certo emozioni particolari tornando nella città che egli stesso ha detto essere casa sua. Sette anni non si scordano facilmente, soprattutto se in estate le voci di una riunione si sono ricorse prepotentemente, salvo poi non concretizzarsi per volontà della società biellese. Sotto il profilo tecnico Raspino è incalzato dalla crescita prepotente di Tommaso Carnovali, che sta dimostrano di completarsi alla perfezione con l’ex Pesaro: tiratore purissimo e più scorer il giovane proveniente da Treviglio, tanta energia, carisma e difesa per il “Raspo”. Attenendosi alle prestazioni personale può essere soddisfatto anche Pierich, il migliore (insieme a Ferguson) di questo avvio di stagione dell’Angelico.

Analizzando i confronti individuali in base alla carta e a quanto fatto vedere finora il paragone tra il reparto play e quello lunghi degli amaranto e dei lanieri pare impari, ma è chiaro che i biellesi dovranno imprimere una svolta allo loro stagione e perciò potrebbero essere le motivazioni, più degli aspetti tecnici, a fare la differenza. Biella cerca il riscatto, Ferentino la continuità: scopi diversi ma una vittoria ugualmente pesante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy