Biella, si parte: con Hollis la squadra è al completo

Biella, si parte: con Hollis la squadra è al completo

Commenta per primo!

Mancano pochi giorni al raduno per impostare una stagione che dovrebbe essere quella del rilancio, cambiata radicalmente la struttura societaria, anche se la base da cui ripartire è stata ritrovata in casa puntando sulla voglia di riscattare un annata decisamente storta, ora bisogna dedicarsi ai giocatori.

L’incognita ma è legittimo a questo punto della stagione è determinata dalla parte sportiva. Un coach nuovo anche se reduce da una vittoria di prestigio agli europei under 20 con due pedine biellesi (Laganà e Lombardi) e una pattuglia di nuovi giocatori che fatta esclusione per Raspino e De Vico oltre ai sopracitati babies avranno l’ardito compito di ricreare un ambiente propositivo per il basket a Biella. Con l’arrivo di Damon Hollis Biella ha chiuso ufficialmente il suo mercato; iniziato con Infante e proseguito con Voskuil,  Donte Mathis e gli italiani Matteo Chillo e Luca Murta. Nomi forse non famosissimi e capaci di evocare la piazza così come fatto dalla vicina Torino che con Mancinelli e Amoroso sembra aver pescato il jolly.

L’idea che magari ci confermerà Corbani a partire da lunedì prossimo  è quella di un team coeso senza grandi stelle in grado di giocare un basket rapido e veloce, penetrante e bruciante e con pedine di sicura esperienza nella serie cadetta come Mathis, Voskuil e anche Infante. La freschezza e la gioventù anche dei babies italiani potrebbe fare il resto. Inoltre una new entry come Damon Hollis fresco vincitore in Ungheria potrebbe dare quella vitalità in più. Come hanno già detto tutti, Presidente Angelico in testa, si vorrebbe vedere al Forum un basket spettacolare e possibilmente vincente.

Nessuna promessa di pronto riscatto il fatto di essere già qui a giocarsela vuol già dire tanto, le sorprese nello sport sono dietro l’angolo e anche la finale di A2 dello scorso anno ha dato dimostrazione di uno sport dove, più che il grande nome conta il progetto e la coesione del gruppo. Ancor prima di Ferragosto Fioretti e Minessi erano alle loro scrivanie a lavorare pronti a far scattare la gran voglia di Biella e per un ritiro in cui non è ancora sicuro se sarà a Novarello la voglia di tirare a canestro al Forum è già a un buon livello.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy