Biella work in progress

Biella work in progress

Commenta per primo!

Sarà la Cavalcata delle Valchirie di Richard Wagner oppure Let’s Get it Started dei Black Eyed Peas l’inno che accompagnerà l’ingresso in campo degli alfieri dell’Angelico, con questa simpatica iniziativa postata sulle pagine facebook della società continua l’interazione con il territorio e il vasto pubblico di tifosi che non vedono l’ora di calcare il Forum per tornare a tifare in modo continuativo per l’Angelico.

E così mentre il ritmo degli abbonamenti sale verso quota mille presenze, un numero importante per la società ma che può essere tranquillamente raddoppiato visto l’interesse che si sta consumando è stata definita la partita tra Amministrazione Comunale di Biella e la Società per la gestione del Forum. A fronte di poco più di settantamila euro di canone di affitto Biella potrà continuare a giocare le partite ufficiali al Forum e a fare qualche allenamento (mentre gli altri si svolgeranno nella struttura di Via Paietta). Il Comune potrà introitare anche i proventi dell’impianto fotovoltaico installato sul tetto e sarà libero di sfruttare la struttura per altre iniziative.

La prima partita – lo scrimmage – contro Casale ha fornito a coach Corbani certezze e elementi su cui lavorare, certo vincere aiuta a vincere e la sensazione che emerge dai corridoi del Forum è di una squadra giovane da migliorare con potenzialità buone e che giocherà mille all’ora per divertire i propri tifosi emblematiche in tal senso le parole della chioccia Infante : “Certo mi sento chioccia, ad oggi sono il più vecchio giocatore della squadra; sono venuto per Fabio ma anche per l’ambiente che mi affascinava e molto e quindi sono felice di essere qui. Se formiamo un bel gruppo un giusto mix di giovani ed esperti ci possiamo togliere delle belle soddisfazioni (ma poi spunta fuori la sua origine campana e quindi fa gesti scaramantici).Dobbiamo lottare su ogni pallone e la chiave è quella di formare il gruppo in questo sport non vincono i singoli. Difesa e velocità questo il giusto mix cercando di limitare il gioco avversario. Non siamo certo i favoriti le più attrezzate sono Barcellona, Torino, Napoli, Capo d’orlando ma poi sul campo si parte 0 a 0. Non siamo qua per fare bene ma per vincere questo il motto con cui ci saluta con una strizzata di occhi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy