Caos Siena: servono 400mila euro in 10 giorni per rimanere in piedi

Caos Siena: servono 400mila euro in 10 giorni per rimanere in piedi

C’è molto, purtroppo, dietro il terremoto societario che coinvolge la Mens Sana.

Commenta per primo!

C’è molto, purtroppo, dietro il terremoto societario che coinvolge la Mens Sana. Oggi terza nel Girone Ovest di A2, dopo cinque vittorie consecutive, il pomeriggio di ieri ha visto le dimissioni in blocco del GM Lorenzo Marruganti, insieme a due consiglieri d’amministrazione, e a breve potrebbero arrivare anche quelle di Piero Ricci, presidente della Polisportiva Mens Sana, azionista di maggioranza della nuova società, nata nell’estate 2014 sulle ceneri della Mens Sana Basket.

A farne un punto esaustivo il collega Giuseppe Nigro de La Gazzetta dello Sport, il tutto parte da una data: 18 febbraio. Sarà quello il momento della resa dei conti in casa senese: se il CdA avrà sponsorship da comunicare o altri canali di introiti da ufficializzare (aumento di capitali, accordi di localzione per il palasport) si andrà avanti, altrimenti la strada pare quanto mai impervia, per accumulare quei 400mila euro necessari a chiudere la stagione. Il budget previsto per l’annata supera di poco il milione, le spese sostenute toccano i 600mila euro, serve uno sforzo per raggiungre il pareggio, ma serve entro dieci giorni. Dopo sette mesi di vuoto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy