Casale cerca il bis al PalaRuggi, Imola i primi punti della stagione

Casale cerca il bis al PalaRuggi, Imola i primi punti della stagione

Commenta per primo!
Domenica 27 ottobre, per la quarta giornata di campionato, il palcoscenico del Palaruggi accenderà i riflettori per una classicissima della Legadue, ora DNA Gold: sarà coach Vincenzino Esposito con la sua Aget Imola il prossimo avversario della Novipiù Casale Monferrato .Quindi, dopo la vittoriosa gara contro Capo d’Orlando di mister Pozzecco , un altro mostro sacro del basket tricolore incrocerà dalla panchina le sorti dei piemontesi della Junior .
Entrambe le contendenti vengono da un inizio di stagione complicato ; gioco che fatica ad esplodere, stranieri da inserire in una squadra nuova e budget risicati sono il minimo comune denominatore delle due sfidanti.
Ma se da una parte Imola si trova nella condizioni fisica e psicologica di chi ha subito un trentello dall’ ambiziosa Napoli e che è quindi costretta a rimanere in fondo alla classifica con zero vittorie , Casale ha appena trovato la convincente, voluta e meritata ( seppur contro un’ incompleta Orlandina ) vittoria che è valsa i primi due punti della stagione .
L’ Aget ha subito contro Napoli il contraccolpo innanzitutto psicologico della sconfitta all’ overtime patita contro Trieste tra le mura amiche alla seconda di campionato ; il lavoro di Esposito sarà tutto tranne che semplice ma per questo non meno stimolante.
Sulla sponda piemontese gli umori sono opposti; la gara d’ esordio, persa al supplementare contro la corazzata Barcellona, aveva dato consapevolezza del potenziale nascosto di una Casale che si appresta a diventare squadra forse anche prima del previsto; lo scivolone contro Verona della gara successiva fa parte di un percorso complesso, irto . E non dimentichiamo che la Tezenis questa stagione arriverà molto lontano .
E’ con questi presupposti che le due formazioni incroceranno le lame domenica prossima . Imola si è dimostrata un pò ” corta ” in questo mese di ottobre : ha tirato maluccio dal campo con percentuali vicine al 30 % ,poco e male i tiri liberi; gli americani Curtis Young e Warren Niles non sempre hanno garantito l’ apporto di punti sperato .
In questo scenario Mitchell Poletti è sempre il leader della formazione e con quasi 10 rimbalzi a partita è tra i migliori saltatori del campionato . Attorno al lungo girano gli innesti dell’ esperto Dordei e di Passera e l’ inserimento del giovane pivot di proprietà Virtus Roma Gorrieri .

A Casale la chiave della vittoria contro l’ UPEA è stata la freschezza garantita dalla green-power di Amato , Fall e Giovara ; se poi aggiungiamo un Casini già leader e un Bruttini che anche in condizioni fisiche non ottimali fa sentire il suo peso sotto le plance allora il piatto è servito .
Mancano all’ appello gli americani ; per ora girano a corrente alternata .Dillard è forse il più timoroso, è il meno esperto ma ha comunque trovato la via del canestro con più continuità (parentesi Verona esclusa ) e siamo certi che la concorrenza con il giovane Amato in un ruolo chiave come quello del play gli gioverà.
La guardia Jackson non ha ancora preso le misure con un campionato di livello com’è questa seconda lega italiana ; coach Griccioli gli sta dando giustamente tempo provando anche soluzioni alternative che lo vedono in certi casi più libero dalle marcature che l’ Italia riserva a giocatori di questo tipo .

La Novipiù ritroverà poi il suo capitano: Niccolò Martinoni !
Fermo ai box per un fastidio che lo aveva costretto a non allenarsi per un’ intera settimana , la sua assenza ha costretto gli altri lunghi agli straordinari contro la banda Pozzecco. Voleva esserci il neo capitano per la prima vittoria della stagione , per giunta tra le mura amiche del Palaferraris . Ha dato il suo contributo facendosi comunque sentire dalla panchina , panca dalla quale non si è mai alzato: ora è pienamente recuperato, si è allenato bene ed è desideroso di spingere i suoi verso una prova convincente in terra emiliana .

Le chiavi di lettura del game saranno sostanzialmente due:il modo in cui la coppia di giovani play di Casale giocherà contro il pariruolo ma più esperto Passera e quanto Cutolo, Bruttini e Martinoni riusciranno a contenere le scorribande di Dordei,ala di esperienza e atletismo di prim’ ordine . E per concludere , ma non di minore rilievo , ci sarà da monitorare la crescita delle coppie di americani e di quanto queste potranno garantire nello score dalla lunga distanza .

Gli ingredienti sembrano esserci proprio tutti per dar vita ad una sfida accesa , fisica ma leale .

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy