Casale Monferrato: definita la nuova numerazione

Casale Monferrato: definita la nuova numerazione

Commenta per primo!

Nessuna scaramanzia e tanti richiami al proprio passato: i giocatori ci presentano la numerazione ufficiale.

Un altro importante tassello si aggiunge al mosaico della stagione. La Novipiù Junior Casale, con l’arrivo di David Jackson, ufficializza la propria numerazione ufficiale per la stagione 2013/2014. Nelle scelte compiute dai giocatori nessuna scaramanzia e soprattutto molti richiami al proprio passato cestistico. Sono i protagonisti stessi a volerci presentare, in rigoroso ordine, il proprio numero, spiegandoci anche il motivo della propria scelta. Insomma… diamo i numeri!

N.4, JUAN MARCOS CASINI – “Il mio numero preferito è sempre stato il 6, che mi fu assegnato da giovanissimo e anche in occasione del mio esordio in Serie A in Argentina. Qui alla Junior era già stato preso da Bruttini e allora ho scelto il 4, che è sempre stato il mio secondo numero. Inoltre, il 4 richiama Zanetti, capitano della mia Inter, mio connazionale e soprattutto un grande uomo di sport”.

N.5, EDOARDO GIOVARA – “Ho deciso di cambiare numero perché sento l’importanza di questa stagione, e ho scelto il 5 perché è lo stesso numero che mi venne assegnato in Nazionale U18. Ovviamente prima di tutto ho chiesto permesso a chi lo portava, cioè Matteo Malaventura, che è stato parte importante della storia della Junior. Senza il suo ok non l’avrei mai preso…”.

N.6, DAVIDE BRUTTINI – “Ho sempre indossato il 14, lo stesso numero del nostro capitano. Per questo ho virato sul 6, il numero che portavo nelle giovanili della Nazionale. L’importante, però, è fare bene e dare sempre il massimo per la squadra, a prescindere dal numero…”

N.7, FEDERICO DI PRAMPERO – “Ho confermato il 7, il numero con il quale ho debuttato l’anno scorso in Legadue e che ho indossato all’Europeo U16 di due anni fa”.

N.9, ANDREA AMATO – “Il 9 è stata per me una scelta assolutamente casuale. Il mio numero preferito è il 6, che era già preso da Davide, per cui ho fatto scegliere alla Società, che mi ha proposto quello che negli anni scorsi è stato il numero di Nnamaka e Butkevicius, due giocatori molto apprezzati dal pubblico. Spero dunque di esserne un degno erede”

N.11, KEVIN DILLARD – “Ho scelto l’11 per un semplice motivo: al college, a Dayton, avevo l’1, che mi ha portato particolarmente bene ma che in Europa non si può mettere. Poi, visto che sto per vivere la mia prima esperienza da rookie, in Europa, in un campionato impegnativo, servirà il doppio dell’impegno e dell’energia: 11 è due volte 1!”

N.14, NICCOLO’ MARTINONI – “Ho confermato il 14, il numero che ho sempre indossato e che, in passato, ha indossato mio padre. Il 14 è il numero di famiglia, per me ha un valore speciale”

N.19, DONATO CUTOLO – “Da piccolo, quando giocavo al College Italia, chiesi il 20 ma era occupato, per cui mi assegnarono il 19. Da quel giorno ho sempre indossato e ci sono affezionato nel tempo. Una curiosità: nel primo anno a Latina mi venne assegnato il 10 perché il 19 apparteneva già alla mascotte del club. Quando tornai la seconda volta posi come condizione il fatto di poter indossare il 19, un numero inusuale e che, proprio per questo, mi ha sempre aiutato a distinguermi…”

N.20, ABDEL FALL – “Ho scelto il 20, il numero che porto con me dai tempi delle giovanili. Ho sempre e solo indossato questo numero, che ormai sento mio”

N.22, DAVID JACKSON – “Ho scelto il 22, lo stesso numero che ho indossato in Polonia, perchè ricorda la mia data di nascita, il 22 febbraio. Lo stesso numero usato la scorsa stagione da Casper Ware, che ha chiuso la stagione da MVP di Legadue…spero porti fortuna anche a me!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy