Caso Napoli-Legadue, lo stallo al TNAS, parla Balbi: “con tempi più lunghi reso vano ogni sforzo”

Caso Napoli-Legadue, lo stallo al TNAS, parla Balbi: “con tempi più lunghi reso vano ogni sforzo”

Commenta per primo!

Parlare. Farsi sentire. Soprattutto quando il tempo scorre inesorabile, e l’opinione pubblica che conta può (o vuole) dimenticare. Allora Maurizio Balbi rompe ancora una volta gli indugi, alla vigilia di una settimana che importante potrebbe essere, ma sempre al condizionale. E interviene sulla situazione del “suo” Nuovo Napoli Basket ora nelle trame del TNAS, dove la pratica dell’esclusione dalla Legadue giace ormai da due settimane abbondanti. Non anticipiamo nulla, ma il n.1 “sub-forma” della compagine azzurra pare logorato dalle attese procedurali di questi giorni, in cui gli organi competenti sembrano cogliere tutto il tempo a loro disposizione per assolvere ai loro compiti. Volutamente o no, è un fatto. Noi raccontiamo fatti. E alla luce di questi fatti Balbi mostra tutt’altro che passività, anche con l’obiettivo di rassicurare i tifosi su sviluppi che invece sembrano lontani. Ecco le sue parole:

“L’assordante silenzio di questi interminabili giorni da parte del TNAS potrebbe essere finalmente interrotto. All’inizio della prossima settimana è infatti prevista l’attesa decisione in merito al ricorso d’urgenza proposto per la riammissione al campionato di LegaDue del Nuovo Napoli Basket. Pur nutrendo il massimo rispetto,e la piena fiducia negli organi di giustizia, e nel loro operato, non posso però non evidenziare che il lungo tempo trascorso abbia comunque provocato ingenti danni alla programmazione della nascente struttura societaria ed alla squadra. Nonostante la grande prova d’attaccamento dimostrata anche alla città di Napoli, e per questo voglio pubblicamente ringraziarli, molti giocatori del Nuovo Napoli Basket hanno atteso fiduciosi il buon esito di questa tormentata vicenda, senza prendere in considerazione il loro futuro personale e professionale. Alcuni hanno invece deciso di intraprendere nuove strade. In queste settimane abbiamo compiuto tutte le azioni necessarie per costruire una nuova realtà aziendale che abbia tutte i crismi di professionalità e serietà, per non farci trovare impreparati.
Abbiamo inoltre constatato direttamente quanto il prodotto basket Napoli abbia ancora un grande interesse mediatico e professionale in tutta Italia . Appare evidente che un ulteriore prolungamento dei tempi per la decisione del TNAS renderebbe vano ogni nostro sforzo, lasciando un vuoto doloroso nel basket napoletano, in considerazione della totale mancanza di imprenditori disposti ad investire prima nella squadra e poi nelle strutture. L’auspicio pertanto, è che l’immediato intervento del TNAS, possa non rendere vane tutte le iniziative e le speranze sin qui intraprese per salvare il basket a Napoli”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy