L’ Eurobasket supera una Latina stanca e disorientata

L’ Eurobasket supera una Latina stanca e disorientata

Dopo 5 gare giocate e tre vittorie, i nerazzurri ospitano al PalaBianchini la neo promossa in Serie A2, Roma Gas&Power Eurobasket. La prima gara per i romani, contro quella che sarà avversaria anche durante la regular season, è sicuramente un’ottima prova e giunge dopo la conquista del primo posto all’interno della Festa del Basket Romano ed dopo la buona prova dell’amichevole contro il Valmontone.

E’ stata una gara quasi a senso unico, con tanta stanchezza nelle gambe e con parecchie disattenzioni che non hanno consentito agli uomini di Coach Gramenzi di tenere testa alla neo promossa ma coriacea ed esperta Eurobasket. Senza realizzazioni per due lunghissimi minuti, Andrea Pastore è il primo uomo ad andare a segno, inaugurando questa partita, che è stato un assaggio di ciò che vedremo in campionato.

I 3 punti di Andrea intervengono dopo 120 secondi che servono alle squadre per studiarsi e prendere le misure. Una formazione sicuramente interessante quella dell’Eurobasket Roma che, proprio nella giornata di ieri ha presentato alla stampa la nuova maglia, la campagna abbonamenti e l’hashtag #Atuttogas che caratterizzerà la linea comunicativa di tutto il campionato.

Ed è proprio “a tutto gas” che la squadra romana affronta questo primo quarto ed anche il resto della gara:  Deloach e Easley in stretta sintonia sia in attacco che in difesa, al cospetto dei pontini sicuramente più lenti e con una più alta percentuale di errori al tiro, guidano i capitolini. 11 a 16 il primo parziale.

Il secondo tempo si apre con un gioco complesso, farraginoso che induce i nerazzurri a commettere qualche distrazione in più. Il punteggio si mantiene sul 2 pari per 4 lunghissimi minuti, fino alla realizzazione di Allodi che porta in vantaggio i suoi +2. Sia i romani che i pontini non sono molto fortunati al tiro. Il tempo si gioca in rincorsa con uno Stanic velocissimo che non trova ostacoli ma gli assist che serve non vengono finalizzati. Per dare una scossa al gioco Coach Bonora, negli ultimi minuti, riporta in campo Deloach e Easley che capitalizzano punti utili a mettere una più che discreta distanza con i padroni di casa: 7 a 16 il punteggio all’intervallo lungo.

Il rientro in campo porta la firma di Alex Righetti. La situazione sembra sicuramente aver superato lo stallo del terzo tempo ed il gioco scorre più fluido e con maggior dinamicità. ll punteggio raggiunge la doppia cifra prima della metà del tempo e riusciamo ad assistere ad un gioco sicuramente più generoso, con meno errori. I nerazzurri, con un tiro dai 6 e 74 di DeShields, riescono, per la prima volta durante tutta la gara, a portarsi in vantaggio + 2 (sul parziale di tempo) con ancora 3 minuti da giocare (19 a 17). Latina tiene la posizione e inchioda Bonessio ed i suoi a distanza +3. Il quarto termina 24 a 21.

L’ultimo tempo di gioco serve da palestra per i giovani Piccinini e De Ianni a supporto dei più esperti Uglietti, DeShields e Arledge. Ma i nerazzurri si trovano a giocare un inizio di quarto con pesantezza nelle gambe. Fronteggiare un Deloach che chirurgicamente riesce a realizzare da ogni posizione, è complicato. Negli ultimi minuti di gioco in campo tutti i più giovani delle due formazioni chiudono questo parziale 19 a 26.

La partita, nel complesso, ha messo in luce pregi e difetti di ambedue le squadre. Mancano ancora poco più di 15 giorni alla prima palla a due. Ci si lavorerà da ambo le parti, sia sui valori positivi che negativi. Certo è che pesa l’assenza in campo di Rullo, e la sensazione è che, mancando la verve della coppia DeShields e Arledge, il gioco si spenga. La dinamicità e la maggior freschezza dell’Eurobasket è stata letale per i pontini in questo allenamento di lusso, tale da mettere in ombra anche gli sforzi di Uglietti, Pastore ed Allodi.
(foto a cura di Fabrizio Di Falco)

Latina Basket vs Eurobasket Roma: 61 a 79

(parziali : 11-16; 7-16; 24-21; 19-26)

Latina Basket:  Mascolo 9,  Alredge 4, DeShields 14, Allodi 10, Uglietti 7, Pastore 7, Di Ianni, Piccinini 2, Poletti 8. Coach Gramenzi.
Eurobasket:  Belloni, Nardi 2, Deloach 26, Petrucci 10, Malaventura, Stanic 11, Righetti 6, Easley 10, Vangelov 6,  Bonessio 6, Cicchetti 2. Coach Bonora

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy