Eurobasket Roma: le parole di Righetti dopo il “Città di Ferentino”

Eurobasket Roma: le parole di Righetti dopo il “Città di Ferentino”

Righetti fa il punto della situazione in casa Eurobasket Roma.

Commenta per primo!

Sconfitte al fotofinish e “maledizione” dell’ultimo tiro a parte, il primo vero confronto con la Serie A2 promuove la Roma Gas & Power pur lasciandola senza vittorie. La squadra di Davide Bonora, infatti, ha tenuto egregiamente testa a squadre quotate e avvezze a questo tipo di latitudini, mostrando già una buona dose di grinta e carattere, che le ha permesso di rimettere in piedi situazioni apparentemente difficili (-8 e -10 in apertura di ultimo quarto), e tirare per vincere pur senza due elementi fondamentali come Nicolas Stanic ed Eugenio Fanti. “Il nostro processo di crescita ed affiatamento procede gradualmente e ci porterà a conoscerci sempre meglio col passare delle partite – conferma Alex Righetti – eliminando degli errori che sono abbastanza normali in questa fase della stagione e per una squadra nuova. Ma l’aspetto caratteriale è insito nei singoli giocatori e da questo punto di vista sono state confortanti le reazioni ai momenti di difficoltà che abbiamo messo in campo”. Persa, con più di qualche rammarico (+3 a 15” dalla fine e ultima palla del regolamentare, +3 a 2′ dal termine dell’overtime), la semifinale con Latina, la fatica supplementare e le poche ore tra una gara e l’altra, sommate allo stravolgimento tattico (Deloach e in emergenza anche Malaventura impiegati da playmaker) cui il roster è stato sottoposto dalle assenze, avrebbero lasciato presagire una finalina di consolazione contro Ferentino a senso unico. Ma l’orgoglio e la forza d’animo hanno tenuto in partita la Roma Gas & Power fino all’ultimo tiro: “E’ un livello nuovo per molti di noi e dobbiamo abituarci alla maggiore fisicità ed al minor margine di errore che ci è concesso – spiega l’ex Nazionale – ma di fronte al primo vero banco di prova di questa preparazione, abbiamo dimostrato di reggere l’urto di questo campionato”. Con venti punti messi a segno e lampi di classe purissima nella lettura di alcune situazioni, proprio Righetti è stato tra i grandi protagonisti della gara di ieri, sfruttando anche le abilità passatorie e gli spazi creati dalla pericolosità dei compagni, (spesso decisivi i ribaltamenti di Bonessio dal post medio) che “Rigo” ha punito sistematicamente: “Ci sono giocatori esperti in grado di dare equilibrio a questa squadra, che si sta dimostrando disponibile e predisposta a cercare sempre le migliori condizioni per un tiro – conferma l’ex Avellino e Virtus Bologna – e sono convinto che nelle due settimane che ci separano dall’inizio del campionato saremo ancor più pronti e maggiormente reattivi anche in difesa e a rimbalzo”. Le ultime due “prove generali” prima dell’esordio di Ferentino sono in programma venerdì e sabato, quando la Roma Gas & Power parteciperà nuovamente, come lo scorso anno, al “Memorial Ancione” di Ragusa: alle 21 la semifinale contro la Fortitudo Agrigento, in apertura Pallacanestro Trapani – Sam Massagno (A2 Svizzera).

Uff.Stampa Eurobasket Roma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy