FMC Ferentino: uno sguardo al futuro!

FMC Ferentino: uno sguardo al futuro!

Commenta per primo!

Nonostante le ottime prestazioni dei ragazzi di coach Gramenzi nelle ultime partite, la FMC Ferentino non è riuscita a qualificarsi per i playoff di LegaDue, chiudendo comunque in positivo uno straordinario campionato; completamente nuovo per la squadra ciociara. Anche se l’esclusione dai playoff ha mandato la FMC Ferentino in maniera “forzata” in vacanza anticipata, coach Gramenzi il vice Origlio e il preparatore Paoli stanno già mettendo a punto quelle che saranno le linee guida della stagione 2013/2014 (come riportato anche dalla testata locale Ciociaria Oggi). Lunedì scorso Gramenzi ha convocato otto giocatori: Guarino, Gurini, Casini, Allegretti, Parrillo e Pongetti con i due giovani ferentinati Fiorletta e Roffi Isabelli per una serie di allenamenti prima della pausa estiva; sono invece tornati a casa negli Stati Uniti James ed Ekperigin. Anche se la società sembra essere orientata a tentare di confermare il centro dal passaporto britannico, la scelta potrebbe ricadere su di lui perché ha colpito positivamente la sua costanza di rendimento (a differenza di James, che invece è stato più altalenante in stagione: con picchi estremi e momenti di parziale passività). Non è comunque da escludere che continui ad essere tenuta d’occhio la posizione dello stesso James.

Anche per questo secondo anno in LegaDue, sarà proprio Guarino a guidare la squadra; che in questo campionato totalmente nuovo, per lui e per la società, si è messo in luce come uno dei migliori elementi italiani del ruolo (al primo posto tra i tiratori da 3 punti). Gurini, la sua posizione è ancora un po’ vaga, un buon colpo di mercato, dal quale ci si aspettava forse un po’ di più: sono aperte mille possibilità. Allegretti è legato alla società per un altro anno e dovrebbe dunque restare in Ciociaria; mentre si sta analizzando la posizione di casini, che ha chiuso in crescendo il campionato. Nessun dubbio invece sui confermati Pongetti e Parrillo. Coloro che sono tornati a casa in via definitiva invece sono Basei e Tomassini. Spesso il loro ruolo è risultato chiuso da due presenze solide come Guarino ed Ekperigin.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy