Il “senese” Carlos Morais convocato in nazionale angolana

Il “senese” Carlos Morais convocato in nazionale angolana

Camerun, Ciad e Tunisia sulla strada verso il Mondiale 2019

di La Redazione

Boa sorte Carlos. Il nostro Morais questa mattina ha lasciato la squadra di coach Moretti per aggregarsi alla rappresentativa angolana che dal 14 al 16 settembre affronterà il secondo round di qualificazioni africane della Fiba World Cup. La serie di incontri che affronterà dal 14 al 16 settembre allo Stadio Olimpico di Rades a Tunisi è quella decisiva per ottenere uno dei cinque posti a disposizione per disputare nel settembre 2019 le finali iridate in Cina. L’obbiettivo è di centrare uno dei due primi posti del girone di qualificazione o, in alternativa, risultare miglior terza. La squadra angolana per cui Carlos Morais ha giocato tre incontri risultando con 10p di media il secondo miglior realizzatore dei suoi, ha iniziato la prima fase in maniera scintillante, grazie anche alla facoltà di ospitare le avversarie a Luanda, poi ha peggiorato le sue medie perdendo contro l’Egitto e la Repubblica Democratica del Congo nel giugno scorso a Il Cairo. Ora si porterà punti vinti e punti persi nel girone della seconda fase che vede la Tunisia a punteggio pieno e Angola e Camerun che condividono la piazza d’onore. Con i leoni di Yaoundé, la squadra di Morais dovrà spareggiare proprio il 14 settembre, mentre il giorno successivo toccherà al Ciad, per concludere il 16 settembre coi padroni di casa della Tunisia. Tutte squadre che dovrà riaffrontare tra il prossimo novembre e il febbraio 2019 in sede da definire per l’ultimo round di partite decisive. Dopo il 16 settembre, Carlos Morais si riaggregherà alla Mens Sana di coach Moretti che potrà schierarlo il 20 settembre nella partita interna con la OriOra Pistoia Basket.

 “Sono un po’ combattuto – dice il diesse Lorenzo Marruganti – su questa partenza. Da una parte dobbiamo rinunciare per quasi due settimane all’apporto di un giocatore strategico del nostro roster in una fase delicata della preparazione, dall’altra sono orgoglioso per lui e voglio trasmettergli tutti i miei auguri affinché possa ottenere un nuovo biglietto per tornare a giocare a Pechino dove alle Olimpiadi del 2008 scrisse una delle pagine più belle della sua carriera segnando 24p agli Usa di Lebron e Kobe. D’altra parte queste sono le norme Fiba e possiamo ritenerci già contenti di aver pattuito con la federazione angolana che Carlos partisse oggi anziché il 30 agosto come era stato inizialmente richiesto”.

Uff.Stampa Mens Sana Basket 1871

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy