Imola e Jesi, lavori in corso

Imola e Jesi, lavori in corso

Commenta per primo!

Imola e Jesi, piazze in costruzione e ricostruzione. Operazioni in corso, sui tavoli aurorini e di Via Valeriani, che confermano gli equilibri sempre precari di queste realtà che in tempi non sospetti erano in lizza per la Serie A, ma che, comunque, ricomponendosi quando necessario, hanno sempre offerto una pallacanestro di Legadue.  E se ormai la stagione è terminata da un pezzo, non può dirsi lo stesso se parliamo di iniziative da darsi e da farsi per garantire il futuro.

Messa bene Imola, da questo punto di vista, che venerdì scorso ha ricevuto l’ok della Com.Te.C. per i conti del trimestre gennaio-marzo 2013: uno sforzo da più di 100mila euro, con cui l’AU Gian Piero Domenicali ha quantomeno assicurato una partenza senza penalizzazioni, nella prossima stagione. E tenendo a bada qualsiasi discorso mercato (Chillo, Frassineti e Masoni i preferiti, ma non facili da trattenere, come lo stesso Federico Fucà, più probabile la permanenza di capitan Foiera) massima priorità viene data all’obiettivo Fondazione, con un’assemblea straordinaria da tenersi massimo entro i primi di giugno, preferibilmente prima del Consiglio Federale Fip in data 5 giugno: la nuova creatura sarebbe infatti fondamentale per ricevere l’apporto di istituti di credito, e con tutti quegli enti che non possono relazionarsi direttamente alle società sportive bisognose di finanziamenti stabili e duraturi. 

Sul fronte Jesi, invece, nel fine settimana ci sarà una conferenza stampa di bilancio su una stagione che, sul piano sportivo, ha lasciato più di un amaro in bocca. Ma si parlerà anche di programmi e obiettivi futuri: in cui certamente resteranno coinvolti Fileni, Apra, Banca Popolare di Ancona nel ruolo di sponsor, ma con un peso tutto da definire. Rassicura però lo stato dei conti, sempre ineccepibile, l’assenza di debiti, il settore giovanile che resta vivo e attivo, come anche due giocatori sotto contratto per la prima squadra che non sono una base di scarso rilievo: Maggioli e Santiangeli, se confermati, rappresenterebbero un ottimo punto di partenza per il mercato aurorino.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy