In terra lombarda, la Virtus Roma cerca punti salvezza

In terra lombarda, la Virtus Roma cerca punti salvezza

Casalpusterlengo ospita la Virtus Roma, una sfida che ha in palio due punti che saranno fondamentali per la classifica di entrambe le formazioni.

Commenta per primo!

Alle 16 di domenica 7 febbraio la Virtus Roma farà visita al Pala campus di Codogno (Lombardia) sede di gioco dell’Assigeco Casalpusterlengo. Sara la gara d’apertura della 20° giornata del campionato di Serie A2 girone ovest . In classifica i lombardi hanno  solo 2 punti di vantaggio sulla terz’ultima posizione, l’ultima che conduce ai play out, al momento ad appannaggio di Roma, Rieti e Reggio Calabria. Per la Virtus sarà una buona occasione per avvicinarsi verso la metà della classifica e allontanarsi dai bassifondi. I capitolini vengono dalla grande vittoria contro Rieti, mentre Casalpusterlengo nell’ultimo turno ha subito una sconfitta a favore di Agropoli.

Mentre l’allenatore dell’Assigeco, Alessandro Finelli, potrà contare su Chiumenti, che si è ripreso velocemente da un piccolo infortunio, allo stesso tempo dovrà fare a meno di Daniele Sandri. La guardia 25enne militava proprio nella formazione capitolina la scorsa stagione.  Durante la partita contro Agropoli  è uscito in anticipo dal parquet con la caviglia dolorante, la risonanza magnetica ha riscontrato un’infiammazione dei tendini. I tempi di recupero non saranno lunghi, ma, per precauzione, i medici hanno deciso di tenerlo a riposo per riprendere progressivamente l’attività la prossima settimana. Da buon ex non avrebbe voluto mancare l’appuntamento, soprattutto nel ricordo della grande prestazione regalata al “PalaTiziano” nella gara d’andata: 24 punti con 6/8 da tre, probabilmente la migliore vista quest’anno. L’Assigeco avrebbe bisogno anche di lui per fronteggiare compatta un momento piuttosto delicato. Le tre sconfitte nelle prime quattro gare del girone di ritorno rendono traballante la classifica dei rossoblu, decimi a quota 18 insieme a Latina e Biella.

Per i lombardi si è espresso il coach Finelli: “È stata una settimana proficua per noi, di ottimo approccio agli allenamenti e alla concentrazione per preparare in maniera adeguata la gara contro Roma. Sappiamo di incontrare una squadra che al di là della classifica, negli ultimi tre mesi ha trovato una grandissima quadratura. Può contare su un quintetto di grandissima esperienza: la stella indiscussa è Voskuil, giocatore in grado di produrre punti in tanti modi diversi; sarà uno degli osservati speciali della nostra difesa. Di fianco a lui Maresca, che sta giocando una stagione eccellente, fatta di difese, di intensità, ma anche di contributi importanti in attacco, con la sua versatilità. Poi possono contare sulla guida in regia di Meini e sull’atletismo di Olasewere vicino a canestro. Da temere anche la capacità di Callahan di aprire il campo con il suo tiro da tre punti. Quindi una squadra con una buonissima organizzazione di gioco, con cinque veterani in grado di interpretare al meglio le idee di coach Caja. Per quanto ci riguarda sarà importantissimo il fattore energia, che metteremo in difesa per limitare i loro punti di forza ma, al tempo stesso, la capacità di giocare in attacco con lucidità per quaranta minuti, limitando le palle perse e cercando sempre le migliori opportunità di tiro”.

L’allenatore capitolino Attilio Caja, che avrà l’intera formazione al completo, analizza così il match: “Andiamo ad affrontare una squadra che all’andata aveva disputato un’ottima partita mettendo in evidenza tutte le potenzialità, con la qualità di Fultz ad innescare tanto gli esterni Sandri e Jackson quanto i lunghi sotto canestro. Memori di quella partita dovremo essere pronti a giocare una gara fatta di grande attenzione difensiva, mantenendo i punteggi bassi per provare a “replicare” alla loro vittoria nella partita di Roma. Vogliamo dare continuità a quanto di buono abbiamo fatto sia ad Agrigento che contro Rieti”.

Anche la guardia Ennio Leonzio ha espresso il proprio parere riguardo la partita di domenica:  “Sarà una gara in cui dovremo alzare tantissimo l’intensità difensiva per limitare il loro attacco. Noi arriviamo dalla bella vittoria contro Rieti, ma ci troveremo davanti una squadra desiderosa di riscattare la sconfitta di domenica scorsa contro Agropoli. Cercheremo di proseguire sulla strada tracciata nelle ultime due gare alzando la pressione difensiva per non concedere canestri facili, mentre in attacco dovremo essere rapidi a rimbalzo per crearci seconde opportunità da sfruttare con determinazione”.

Per la Virtus, 75% ai tiri liberi e 36 rimbalzi di media, sarà come sempre un’altra sfida verità con l’obiettivo di vincere, sì, ma soprattutto quello di dare continuità alle prestazioni positive che ha mostrato fino ad ora, per ottenere la salvezza il prima possibile. Il Casalpusterlengo, con 34 rimbalzi e 14,5 assist di media, con un percorso simile a quello dei romani, se sconfitti potrebbero trovarsi in una situazione complicata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy