Inside the A2 Ovest: NPC Rieti, in campo per difenderlA

Inside the A2 Ovest: NPC Rieti, in campo per difenderlA

Commenta per primo!

Rieti è tornata, il grande basket mancava tanto a Rieti ma anche Rieti mancava tanto al grande basket, e un po’ tutte le testate sportive gli addetti ai lavori e i tifosi di tutta Italia hanno salutato con affetto il ritorno in Serie A2 di piazze storiche come Fortitudo Bologna Siena e Rieti.
A Forlì è stata una Final4 davvero storica, che sarà difficile rivedere, con il palazzetto stracolmo in entrambe le giornate, e dopo qualche settimana anche la sconfitta Agropoli ha potuto festeggiare la promozione a causa della non ammissione di Napoli.
Venuta su dalle ceneri dall’originaria Nuova Pallacanestro Contigliano il patron Giuseppe Cattani ha deciso di farne la 1° squadra di Rieti, raccogliendo l’eredità della Sebastiani e ripartendo dalla B2. La promessa fatta ai tifosi era la promozione in 3 anni, promessa mantenuta fin troppo bene, visto che la riforma dei campionati ha permesso il doppio salto che ha portato la NPC fino alla 2° serie nazionale.

IL ROSTER

Si è deciso di ripartire dal coach di una finale e una vittoria in 2 anni, Luciano Nunzi, che ha abbracciato con entusiasmo il progetto reatino con tanta voglia di esordire in una categoria in cui non aveva mai allenato. Doveroso saluto agli eroi di Forlì, Stanic approdato all’Eurobasket, Rosignoli alla Poderosa Montegranaro, Giampaoli a Firenze, Iannone a Napoli, Spizzichini ad Agropoli e Ponziani a Valmontone, mentre il capitano di lungo corso Federico Granato ha deciso di continuare in Serie C a l’Aquila per far da chioccia ad altri giovani reatini ed aquilani.
Il Presidente Cattani voleva subito ripartire per preparare una squadra per affrontare il difficile campionato, ma si è dovuto scontrare con il problema PalaSojourner, problema fortunatamente risolto grazie all’impegno e all’intelligenza di tutti.
Si è passati poi alla formazione del roster, primo tassello da coprire era quello del play, coach Nunzi lo voleva italiano, e dopo alcune rinunce è arrivato Davide Parente, forse non la primissima scelta ma giocatore di qualità e esperienza, reduce da un lungo infortunio ma da un’ottima stagione a Siena culminata nella promozione in Lega2. Confermatissimi gli idoli dei tifosi, l’ala ligure Nicolò Benedusi, che per la prima volta si confronterà con avversari d’oltreoceano, e il Capitano Roberto “Picchio” Feliciangeli, 41 primavere ma in grandissima forma e con tanta voglia di concludere la carriera nel migliore dei modi nella “sua” Rieti. Alle prime esperienze europee, ma di grande spessore, i 2 americani scelti. Dalla serie A austriaca è arrivata l’ala forte Rakeem Buckles, scuola Florida Internationals e Lousville Cardinals, giocatore dagli enormi mezzi atletici e grande verticalità, buon realizzatore anche da fuori. Dalla Polonia è arrivata la guardia-ala Dalton Pepper, 1,96 per 100kg, uscito dalla prestigiosa università di Temple con 17,4 punti di media. Uomo squadra, giocatore duttile e completo, buon difensore e ottimo passatore, capace di andare a segno sia in penetrazione che dalla lunga distanza. Completa il quintetto l’italoamericano Christopher Mortellaro, 207 cm per 105 kg, giocatore solido con un lungo curriculum nella Lega2 spagnola e con esperienze a Jesi e Ferentino.
Completano il roster gli under , il confermato Andrea Auletta, da Pistoia il play classe’96 Gianluca Della Rosa reduce dal 6° posto ai mondiali con la nazionale under19, la guardia Shaquille Hidalgo giocatore di buona esperienza in B a Valsesia e Francavilla Fontana, buona esperienze in B anche per l’ala Andrea Longobardi lo scorso anno a Orzinuovi e quasi 17 punti di media a partita 2 stagioni fa a Bisceglie. Ancora incerto il futuro del lungo ex Avellino Ivan Morgillo, non ha pienamente convinto coach Nunzi tanto che è stato richiamato da Valmontone Riziero Ponziani, che potrebbe giocare ancora da under.

COSI’ IN CAMPO

QUINTETTO: PARENTE – PEPPER – Benedusi – BUCKLES – MORTELLARO
PANCHINA: DELLA ROSA- HIDALGO – LONGOBARDI – Feliciangeli – PONZIANI

GLI OBIETTIVI
La parola d’ordine dei tifosi lo scorso anno era RICONQUISTIAMOLA,quest’anno sarà DIFENDIAMOLA. L’obiettivo al momento è uno solo, mantenere la categoria conquistata con tanta fatica dopo 7 anni di minors e di sacrifici, e poi il consolidamento in questa categoria, sperando che la città intera torni ad appassionarsi alla palla a spicchi come ai bei tempi della Sebastiani. Gli esodi del Palalottomatica contro l’Eurobasket e di Forlì fanno ben sperare, la fiammella a Rieti non si è spenta e si spera che divampi l’incendio, proprio per questo motivo la NPC Rieti dovrà a tutti i costi cercare di conquistare una tranquilla salvezza, obiettivo difficile ma non impossibile.

LA PRESEASON AI RAGGI X

NPC Rieti – Virtus Cassino 81-73
Parente 11 Buckles 17 Benedusi 5 Pepper 14 Mortellaro 9 Longobardi 4 Feliciangeli 10 Hidalgo 4 Morgillo 7

Torneo degli Angeli
NPC Rieti – Sharks Roseto 81-90
Benedusi 6 Buckles 19 Hidalgo 2 Feliciangeli 6 Longobardi 2 Mortellaro 14 Parente 11 Pepper 21
NPC Rieti – Proger Chieti 71-83
Hidalgo 2 Buckles 17 Mortellaro 5 Benedusi 5 Feliciangeli 9 Longobardi 4 Parente 8 Pepper 21

NPC Rieti – Luiss Roma 90-59
Parente 5 Pepper 16 Buckles 16 Benedusi 9 Mortellaro 10 Felikciangeli 5 Della Rosa 8 Morgillo 8 Longobardi 3 Hidalgo 10

Torneo di Campli
NPC Rieti – Ortona 66-60
Parente 14 Benedusi 9 Pepper 8 Buckles 11 Mortellaro 6 Feliciangeli 12 Longobardi 4 Hidalgo 2
NPC Rieti – Campli 72-78
Parente 21 Benedusi 11 Pepper 16 Buckles 9 Feliciangeli 6 Longobardi 1 Hidalgo 1

NPC Rieti – Recanati 70-63
Parente 9 Benedusi 9 Pepper 12 Mortellaro 21 Morgillo 3 Della Rosa 3 Longobardi 7 Hidalgo 6

Trofeo Gasperini
NPC Rieti – Jesi 94-79
Hidalgo 9 Mortellaro 16 Della Rosa 8 Benedusi 16 Feliciangeli 8 Longobardi 10 Parente 13 Pepper 14

Esordio in campionato sabato 3 Ottobre ore 19 diretta Sky Sport
NPC Rieti – FMC Ferentino

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy