Jesi ospita un Agrigento con la testa ai playoff

Jesi ospita un Agrigento con la testa ai playoff

L’importante vittoria di domenica scorsa della Fortitudo Agrigento contro Mantova ha stabilito che i siciliani, per il quarto anno consecutivo, parteciperanno al post season. Non è la prima volta che parteciperà ai playoff per l’accesso alla massima serie, perché lo scorso anno, da campione della Silver, ne fece parte, venendo poi eliminati da Trento che poi venne promossa. Questo risultato va a smentire certa stampa “alta”, che inseriva i bianco-azzurri, in una ipotetica classifica finale, al tredicesimo posto, senza fare i conti con un lungo navigatore come coach Franco Ciani. Ma da queste latitudini ci si è abituati ad essere la sorpresa del campionato. Torniamo al campionato, dove l’ultima giornata definirà la griglia dei playoff; i siciliani sono attesi dall’Aurora Jesi.Fuori da ogni obiettivo, i marchigiani vorranno sicuramente chiudere nel migliore dei modi questa stagione, che non è andata al meglio, sia come risultati che come posizione in classifica: penultima davanti a Napoli. Jesi è allenata da coach Maurizio Lasi, dopo aver passato un biennio a Imola, lo scorso campionato passa al basket femminile e precisamente a Schio, dove conquista Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto. In queste ultime partite però ha dovuto far a meno del capitano Michele Maggioli che, a causa di un infortunio al ginocchio ha chiuso anzitempo la stagione. Nella trasferta di Trieste (persa 89-79) è rimasto fermo anche Marco Santiangeli (11.6 pts + 3.4 rb). Dopo la partenza in direzione Torino di Ian Miller, la società marchigiana ha indirizzato la propria attenzione su Kendall Williams, in uscita dalla Vuelle Pesaro. Williams (8.3 pts in 8 partite) è una combo-guard, ha una buona fisicità e un ottimo tiro. Al suo fianco ci sarà Stefano Borsato (6.9 pts, 51% t2, 40% t3 in 23’), che è un giocatore versatile, capace sia di tirare sugli scarichi che di penetrare e attaccare il ferro. L’altro statunitense è una pedina importante nello scacchiere di coach Lasi: l’ex Corato Ivan Elliott (14.3 pts, 60% t2, 32% t3, 7.8 rb), capace di ricoprire entrambi i ruoli di ala grazie alle sue buoni doti fisiche e ad una buona mano; ottimo anche a rimbalzo. Sotto i tabelloni, dopo l’infortunio del capitano Maggioli, tocca all’italo-americano Richard Mason Rocca (10.7 pts + 7.4 rb in 25’) fare gli straordinari. Completano il reparto lunghi: Lorenzo Benvenuti, ala/centro classe 1995, domenica scorsa tenuto in panca dopo un piccolo infortunio durante gli allenamenti con la Nazionale U20, e Valerio Marsili, ala/centro che nelle ultime uscite ha fatto parte dello starting-five. Dalla panchina salgono due giovanissimi: Alessandro Procacci (3.4 pts in 16’), playmaker classe 1994, stabilmente nel giro della Nazionale U20, e Andrea Picarelli (2.3 pts in 12’), guardia classe 1996, scuola Olimpia Milano, dove ha vinto due scudetti nelle categorie U17 e U15. In casa bianco-azzurra la vittoria contro Mantova ha dato, oltre all’accesso ai playoff, entusiasmo alla squadra e anche a tutto l’ambiente fortitudino, che sogna di essere la mina vagante di questa post-season. «Quella di domenica sarà una partita strana, – spiega coach Ciani – nel senso che non ha un valore straordinariamente importante come le ultime ma chiaramente determinerà, unitamente ai risultati degli altri campi, il nostro piazzamento finale in classifica e quindi gli accoppiamenti dei playoff. La partita con Jesi si colloca a tre giorni dall’inizio dei playoff, quindi cercheremo di preservare le energie della squadra, anche sotto il profilo delle rotazioni. E’ chiaro che siamo ad aprile, al termine di una stagione lunga e difficile, quindi è necessario fare di tutto per arrivare a giovedì nelle migliori condizioni possibili. Nella generale gestione della partita terremo presente questo obiettivo.» La palla a due è fissata per Domenica 19 Aprile alle ore 18 al PalaTriccoli (da oggi UBI BPA Sport Center) di Jesi. Gli arbitri dell’incontro saranno: Gianfranco Ciaglia di Caserta, Achille Ascione di Caserta e Gabriele Cagno di Spresiano (TV).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy