La NPC Rieti in cerca di riscatto nella tana della capoclassifica Scafati

La NPC Rieti in cerca di riscatto nella tana della capoclassifica Scafati

Commenta per primo!

La NPC Rieti a caccia del riscatto nel prossimo match dopo le due sconfitte in 4 giorni, ma l’avversaria è quello da far tremare i polsi, si va nella tana della Givova Scafati, a detta di molti esperti e addetti ai lavori l’autentica favorita in questo girone ovest di lega2 gold. Ma come abbiamo visto in tante altre occasioni, anche in casa reatina, questo campionato è sempre foriero di sorprese, e non bisogna mai commettere l’errore di sottovalutare il proprio avversario. E coach Giovanni Perdichizzi, detto Lo Sceriffo, vecchia volpe della categoria, lo sa bene, soprattutto dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa ad Agropoli, la seconda di questa prima fase di campionato. Squadra di grande talento offensivo, che gioca a viso aperto realizzando 80 punti a partita subendone 75, squadra difficile da affrontare che non da particolari punti di riferimento con tanti giocatori che possono risolvere le partite se in serata di grazia.
Quasi totalmente rinnovata rispetto allo scorso anno, costruita decisamente per puntare ai playoff e poi a qualcosa di importante, basa molto sui suoi americani, tra i migliori dell’intero lotto della lega2, Josh Mayo e Jeremy Simmons, il primo è un eccellente play, con esperienze in lega1 targate Sutor e Virtus Roma, giocatore da quasi 20 punti a partita con il 57% da 3,mentre l’ala forte americana è al suo secondo anno in Campania, non un centro puro ma dotato di grande esplosività e buoni mezzi tecnici 16 punti e 7 rimbalzi a partita. Compone un buon front court completato da giocatori di notevole esperienza come Baldassarre, l’autentico collante della squadra, duttile buona tecnica e forse il miglior difensore, e Rezzano , un’ala forte dal gioco prettamente perimetrale.
Tra gli esterni , oltre a Mayo, occhio a Marco Portannese, guardia con tanta esperienza in giro per l’Italia e nelle varie Nazionali giovanili 11,6 punti a partita. Da tenere d’occhio anche Loschi, 10 punti di media per lui, il play di ricambio Spizzichini fratello di Stefano visto a Rieti lo scorso anno e Nicholas Crow guardia ala già contattato da Rieti nello scorso campionato quando giocava,poco, a Pesaro.
Squadra molto lunga quella campana, solida con classe e esperienza, con tanto talento offensivo e grandi percentuali dalla lunga distanza un pò in tutti i suoi componenti ma soprattutto nei suoi due americani, , forse non fa della difesa la sua arma di forza ma si preoccupa principalmente di fare più punti degli avversari. Un match sulla carta difficile, per non dire impossibile, ma questa NPC Rieti ha già dimostrato di potersela giocare con chiunque senza timori reverenziali, ma dovrà giocare la sua migliore pallacanestro, difendendo strenuamente sui giocatori campani e contemporaneamente attaccarli con incisività per non farsi schiacciare. Le frecce più acuminate di coach Nunzi saranno ovviamente Davide Parente e Dalton Pepper. Il play ex Lucca e Siena, autore di quasi 15 punti e 3 assist a partita dovrà mantenere la lucidità anche nei minuti finali, se si dovesse arrivare punto a punto. L’ala americana autore di 19 punti a partita, con il 37% da 3, quasi 5 rimbalzi e 3 assist sarà sicuramente il sorvegliato principale della squadra padrone di casa.
Dura battaglia sotto i tabelloni per gli scafatesi, Rieti è tra le squadre più forti del campionato a rimbalzo, soprattutto quello offensivo con Mortellaro e Buckles che sfiorano entrambi la doppia doppia. Il centro bianco di passaporto italiano garantisce solidità e continuità con una presenza importante nel pitturato, mentre l’ala forte americana, anche se sempre presente a rimbalzo è un po’ discontinuo in fase offensiva. Dovesse essere più presente in fase offensiva e nel tiro da fuori (la sua percentuale è del 40%) potrebbe essere un fattore importante della partita.
Sarà una grande partita domenica 22 novembre alle ore 18 al PalaMangano di Scafati, dentro il campo ma anche fuori vista la grande amicizia che lega i tifosi delle due società. Da Rieti arriveranno sicuramente un buon numero di tifosi che sosterrà la sua squadra fino alla fine come ha sempre fatto in questo campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy