La Viola ha presentato Marco Calvani: “Dobbiamo tornare ai massimi livelli”

La Viola ha presentato Marco Calvani: “Dobbiamo tornare ai massimi livelli”

Il team nero-arancio ha presentato il nuovo allenatore al Comune di Reggio Calabria

Commenta per primo!

E’ stato presentato il nuovo Coach della Viola Reggio Calabria, Marco Calvani.

Presentazione istituzionale a Palazzo San Giorgio per la Viola Reggio Calabria.

Alla Conferenza erano presenti il nuovo Coach, Marco Calvani, il Gm Gaetano Condello, il Presidente Raffaele Monastero, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà ed il Delegato allo sport del Comune di Reggio, Giovanni Latella.

Ad aprire i lavori il sindaco della Città metropolitana, Giuseppe Falcomatà che ha affermato:

“Bentornati nella casa comunale: è un grande orgoglio sapere che la Viola ha deciso di presentare il nuovo Coach qui, nella casa della città.

Una stagione, da quello che mi ha detto il Presidente Raffaele Monastero, che si avvia con grande entusiasmo e con la passione di chi ha deciso di investire su questa città.

Dal colloquio che ho avuto l’ho visto carico di entusiasmo: partire con il piede giusto è fondamentale.

Da parte dell’Amministrazione comunale ci sarà sempre la stessa vicinanza: lo sport, lo dico al nuovo coach Calvani, qui ha un significato importante.

E’ importante che la società ritorni in palcoscenici importanti perché ha rappresentato una grande arma di riscatto: ero piccolo quando la Viola viaggiava per l’Italia subendo striscioni negativi nei confronti della città.

Grazie allo sport abbiamo ricostruito questa immagine.

Al sindaco fa eco il Delegato allo Sport del Comune, Giovanni Latella:”Ribadisco quanto ha detto il Sindaco. La Viola è simbolo della città di Reggio.”

Faccio un grande augurio e spero che la Viola possa lottare per la promozione in Serie A1.

Andiamo a riqualificare il PalaCalafiore, fiore all’occhiello della città.

Un augurio anche allo Sponsor che ha deciso di investire in questa terra con l’auspicio che ne possano arrivare altri locali.

E’ entusiasta il Presidente Monastero. Ringrazio il Sindaco che ha già riassunto la nostra voglia e l’esigenza che sentiamo nella città di Reggio di fare sport. Per quelle che sono state le peripezie del campionato scorso lasciamo la scorsa annata agonistica voltando pagina.

Noi vogliamo essere Reggio in tutti i Palazzetti d’Italia.La scelta di confermare grande parte del gruppo di giocatori è un secondo passaggio dopo un anno difficile che arriva oggi ed oggi vede un completamento con un professionista super come Marco Calvani: doti umane e grandissima esperienza a servizio della Viola.Avere un professionista come lui è per noi un grande onore.

Aver percepito la voglia di Fabi, Taflaj, Rossato, Caroti e Baldassarre è un grandissimo segnale.

Il colloquio con Marco Calvani, che introduco, mi ha dato una grandissima percezione di chi siamo e di cosa possiamo diventare.

Le prime parole di Marco Calvani sono significative:

“Ringrazio il Sindaco: mi permetto di dire che, già trent’anni fa, quando viaggiavo da Palmi seguendo Tonino Zorzi e Gaetano Gebbia, ho avuto la forte percezione che per il reggino esiste la famiglia, il lavoro e poi la Viola Reggio Calabria.

Questa è una cosa che non si trova in tutta Italia.

Va dato atto al Management ed al club di aver voluto investire sulla Viola e su Reggio Calabria: i reggini meritano di restare nei massimi livelli del basket.

Credo che quando i dirigenti vogliono investire sul basket sia un vuoto a perdere che è sospinto da tradizione, storia e passione.

Sono cose che non si costruiscono: penso che il tifoso reggino ed il cittadino di Reggio Calabria debba essere grato.

Spero che grazie al lavoro che si farà, per quelle che saranno le mie competenze, la Viola possa identificarsi ancor di più nei cittadini.

Come mai Reggio? Ci sono state due telefonate del Gm Condello e del Presidente Monastero che mi hanno fatto un breve feedback di quelle che sono state le ultime due stagioni prendendosi le responsabiltà delle cose che non sono andate bene.

Quasi mai ho sentito dire a dei dirigenti che la colpa è la loro: credo che sia stato un elemento importante che mi ha fatto capire lo spessore delle persone con le quali mi confrontavo.

Sono orgoglioso di poter essere uno degli allenatori della storia di questo club: ringrazio i tifosi che mi hanno regalato la sciarpa, speriamo di poterci aiutare reciprocamente.

C’è necessità di tutti: il segnale di oggi, con il Sindaco coinvolto, dà un segnale molto importante. Tutti quanti dobbiamo sostenere questo club, dalla stampa, ai mezzi d’informazione, ai tifosi: tutti!.

Durante la conferenza stampa, il Presidente Monastero ha presentato, così come accaduto nella kèrmesse milanese di presentazione dello sponsor, le nuove canotte specificando che la canotta di colore blu è stata dedicata alla nazionale italiana, ai fasti anni ’90 ed a Manu Ginobili, stratosferico atleta della storia della Viola, in forza ai San Antonio Spurs.

Gaetano Condello ha specificato le strategie tecniche ed il grande sforzo effettuato per confermare cinque atleti.

Il mercato decollerà nei prossimi giorni grazie all’arrivo in città del coach Calvani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy