Latina attende Tortona per la prima al Palabianchini

Latina attende Tortona per la prima al Palabianchini

La soddisfazione di Gramenzi per la prestazione della prima giornata al Pala Estra non è sufficiente. La squadra nerazzurra è di buone prospettive ma appare ancora acerba. La presenza dei giovani promettenti, che dalla loro hanno una grande voglia ed una grande passione, può però scontrarsi nella comparazione con i team con più esperienza, dotati di maggiore equilibrio e stabilità emotiva.

Rullo (anche se non in forma ottimale) e Poletti hanno giocato un ruolo centrale nella gara contro Siena. Ma la mano è composta da 5 dita ed in questo sport è la squadra che porta avanti il risultato. Il percorso che si deve intraprendere, e Gramenzi lo sa bene per la sua esperienza di lungo corso, è lavorare continuamente correggendo gli errori, recuperando la fiducia che può servire nei momenti di blackout, specialmente quando l’avversario ha il favore del campo.

 

La gara tra LatinaBasket e Orsi Tortona

 

Domenica ci aspetta una gara sicuramente interessante.

Demis Cavina scende a Latina con il cecchino Cosey, autore delle due bombe che hanno di fatto annichilito i Knights nella prima di campionato, ed un roster di “leoni affamati” come l’ha definiti Armana nel suo recap per Basketinside.

La congiunzione particolare ha visto nelle fila di Legnano gli ex Mosley e Ihedioha, vinti in prima giornata da Tortona. Con la stessa tenacia gli uomini di coach Cavina proveranno ad insidiare Deshields e Arledge e mettere in difficoltà Rullo e Poletti. Occorrerà una grande difesa ed una visione laterale dell’incontro per non lasciare nulla al caso.

Occhi puntati su Davide Alviti, 1996 ala eccellente, (laziale di Alatri, dove si è formato cestisticamente) cresciuto nel vivaio Eurobasket, qualche apparizione nella massima serie, approda in Serie A2 con Mantova nella scorsa stagione. Martelossi gli ha saputo dare la fiducia giusta e Davide ha fatto suo il premio come miglior under della IG Cup 2016, (anche se la sua Mantova esce sconfitta dalla finale contro Scafati).

E’ vero che l’esperienza è necessaria per avere la meglio con tali avversari ma, in questo caso, la squadra di Coach Gramenzi deve mettere in campo la grande resistenza fisica unita alla velocità, (importante il lavoro di Dorde Kozul che con grande costanza segue i ragazzi dalla metà di agosto) e l’attenzione ai dettagli, correggendo i piccoli errori fatti nella prima di campionato.

Il tifo, che si attende numeroso e partecipativo, farà il resto.

Appuntamento domenica 9 ottobre alle ore 18:00 al PalaBianchini di Via dei Mille a Latina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy