Le ultime su Trieste – Trento

Le ultime su Trieste – Trento

Commenta per primo!

Domani alle ore 18 prende il via al PalaTrieste ”Cesare Rubini” la stagione di Lega Adecco Gold per la Pallacanestro Trieste 2004 di Coach Dalmasson e l’Aquila Basket Trento di Coach Buscaglia; due squadre che son approdate lo scorso anno a braccetto nell’attuale campionato con un piglio diverso, dove l’Aquila ha fatto ben oltre le proprie possibilità e dimostrandosi squadra compatta e molto unita con una Coppa Italia vinta e una semifinale scudetto giocata a testa alta contro Brescia, mentre la AcegasAps Trieste è giunta tredicesima disputando un campionato altalenante, alternando partite di gran spessore a match con dei gap inspiegabili.

Le squadre si presentano a questa prima di campionato dopo aver perso in settimana le rispettive amichevoli, un’Aquila Basket Trento, che a Fidenza, in occasione della festa per i 70 anni della Fulgor Fidenza, perde per 71 a 58 contro la Tezenis Verona. Trento con un discreto approccio al match ha pagato le non perfette condizioni di Baldi Rossi e un Luca Lechthaler non ancora al top, mentre i biancorossi Triestini hanno perso con la Grissin Bon Reggio Emilia per 65-83, squadra apparsa un po’ appesantita e non supportata dal talento di Will Harris.

I due roster parzialmente rinnovati vedono l’arrivo nella città gigliata di un ambizioso Ryan Hoover, play/guardia di 187 cm, classe 1974, americano con passaporto belga, un veterano dei campionati italiani avendo già vestito in passato le maglie di Cantù, Teramo e Pesaro nella massima serie, nonché quelle di Montecatini, Capo D’Orlando, Pavia, Ferrara e Jesi in Legadue e nell’ultima stagione con la casacca marchigiana della Fileni BPA, ha collezionato una media di 10.8 punti e 3 assist a partita in poco più di 30 minuti di utilizzo, con il 46% nel tiro da tre punti e con un eccellente 92% dalla linea di tiro liberi; si preannunciano scintille contrapposto alla nuova stella made in USA Brandon Triche approdato in casa Aquila e del quale si parla già molto bene, giocatore dal talento cristallino e di sicuro avvenire; Guardia nata a New York nel 1991,di 190 cm, arriva in Italia dopo 4 anni di NCAN, nell’ultima stagione ha giocato 34’ di media con 13.6 punti con 3.4 rimbalzi e 3.6 assist, un bel biglietto da visita per i tifosi aquilotti.

In casa biancorossa in entrata si aggiungono altri due inneschi di spessore provenienti da campionati minori ma di sicuro valore agonistico quali Will Harris, ala americana di 198 cm classe 1986, dopo calcato parquet nei campionati minori statunitensi, ha vestito nel 2011/12 la maglia della squadra danese degli Horsens IC (24 punti di media partita in 34 minuti giocati per singolo match), prima di trasferirsi lo scorso anno in Israele per una breve esperienza con la formazione del Maccabi Kiryat Gat e del centro di 204 cm classe 1988, Dane Di Liegro originario di Lexington (ma naturalizzato italiano), dopo l’avventura all’Università del New Hampshire ha già giocato in Italia, indossando nel 2011/12 la casacca dell’Assi Basket Ostuni in LegaDue , trasferendosi poi la scorsa stagione nella massima serie con la maglia della Dinamo Sassari.

Ad opporti ai due neo giuliani ci sono i confermatissimi BJ Elder, il gigante americano che ha incantato con le sue bombe da tre punti, diciottesimo miglior giocatore come rendimento nello scorso campionato con 28 partite giocate, 447 punti e una media di 16 a partita con un coefficiente del 44.8 da due e 44.2 da tre punti, giocatore di sicuro affidamento come lo è un mai domo capitan Toto Forray leader e simbolo indiscusso dello gruppo trentino.

Da segnalare anche due grandissimi che hanno deciso di cercar la loro dimensione in questa LegaDue Gold che sulla carta sembra davvero promettere tanto spettacolo, in casa Aquila coach Buscaglia ha scelto il centro Luca Lechthaler, scudettato senese di ritorno nel suo Trentino, che arriva con grandi motivazioni e con un’eredità pesante quella di sostituire l’ottimo Luca Garri; mente in casa gigliata coach Dalmasson potrà contare sulla forza di Francesco Candussi, ala forte di 211 cm, classe 1994, che ha già svolto una parte della preparazione tecnico-atletica assieme alla formazione giuliana, arriva dalla Umana Reyer Venezia con la formula del prestito in doppio tesseramento.

Da non dimenticare giocatori di indiscusso valore che si sfideranno sotto canestro come capitan Marco Carra, il playmaker anima della squadra biancorossa , nella stagione 2011/’12 è stato uno degli indiscussi protagonisti della promozione in Legadue della squadra biancorossa (12.6 punti in 27.7 minuti di media), in casa bianconera impossibile non ricordare il super Davide “Dada” Pascolo, ala di 201 cm, considerato uno dei migliori giocatori della passata stagione di LegaDue, gran “rimbalzista” ma allo stesso tempo determinate con la sua grinta e inserito di diritto nella Nazionale Italiana Sperimentale insieme a Marco Spanghero atteso da un derby personale visto che è nato proprio a Trieste nel 1991.

Insomma tanti tasselli che rendono questa sfida di sicuro interesse , prologo ad un campionato che a detta di tutti gli esperti del settore da anni non aveva aspettative tanto positive, con giocatori di altissimo livello pronti a darsi battaglia e a far divertire con colpi d’alta scuola; augurando un buon campionato a tutti fischio d’inizio per questa sfida è per domenica a Trieste ad ore 18.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy