Lega Gold, nastri di partenza – Ferentino, i leoni amaranto pronti alla nuova avventura

Lega Gold, nastri di partenza – Ferentino, i leoni amaranto pronti alla nuova avventura

Commenta per primo!

Un nuovo campionato, completamente rinnovato nel nome e nella formula, è alle porte, e il Basket Ferentino, è pronta ad intraprenderlo con la grinta che l’ha sempre contraddistinta. I ciociari così si affacciano a questo nuovo anno cestistico non più da matricola, come invece è accaduto nel campionato targato Eurobet, caratterizzato da inizi turbolenti e poco proficui, e che si è concluso in crescendo per la squadra di coach Gramenzi; realizzando quelle che erano le aspettative di tutti –presidente, coach, tifosi, squadra- di non essere solo una meteora, ma di lasciare un segno tangibile delle loro azioni. Ora, tornati in quel dilettantismo che ha caratterizzato gran parte della storia gigliata, c’è rinnovata consapevolezza, e l’obiettivo di quest’anno è essere combattivi più che mai per una salvezza tranquilla, perché no, la conquista dei playoff (sfiorata l’anno precedente), ma per realizzare il tutto coach Gramenzi e la società hanno creato un roster rinnovato, ma anche con qualche punto fermo “di vecchia conoscenza”: innanzitutto capitan Ciccio Guarino, che ha stupito tutti lo scorso anno con un’annata solida, dagli ottimi numeri, smentendo chi criticava la scarsa esperienza in categoria, dopo una lunghissima e vincente carriera in A Dilettanti-DNA; al suo fianco Sasà Parrillo, in supporto come play. Passando invece ai nuovi innesti, il reparto guardie potrà contare su Ryan Bucci: figlio della guardia americana George, ha incantato con il suo tiro e la sua leadership tante squadre, come Bologna, Pesaro e Siena. Bucci inoltre vanta una lunga militanza a Barcellona Pozzo di Gotto, dove ha trascorso quattro stagioni intense, anche con i gradi di capitano, dalla vittoria dello scudetto Dilettanti nella vecchia B1, alle delusioni degli ultimi anni, ma conservando sempre l’affetto del pubblico giallo-rosso. Quest’anno approda nel frusinate (dove ha già dato prova della sua qualità, realizzando ben 23 punti nella partita di pre-campionato contro Napoli), r a fargli compagnia in back-court Marco Giuri: giocatore di grande forza fisica che gli permette di coprire indifferentemente tutti gli spot sul perimetro, ex miglior giocatore italiano in Coppa Italia di LegaDue, anche lui bombardiere raffinato dalla lunga distanza. Per quanto riguarda gli stranieri poi non si è badato a spese, e i nomi, salvo le ultime notizie, promettono obiettivi ambiziosi. A fare la differenza è stato già l’arrivo di Rodney Green: colpo messo a segno da Casale Monferrato lo scorso anno, in coppia con il play Casper Ware (finito alla Virtus Bologna), La guardia di LaSalle (stessa scuola di Laurence Ekperigin), è in uscita da una stagione  con cui ha raggiunto le semifinali play-off di Legadue, e che fino a novembre lo ha visto come capocannoniere indiscusso della Legadue (26,5 punti nelle prime 8 gare): a frenarlo un brutto infortunio di ben tre mesi al terzo medio del perone destro, maturato nel match di Coppa di Legadue contro Trieste, e che lo vede rientrare alla seconda di ritorno, il 27 gennaio, proprio contro i gigliati, che usciranno con onore dal parquet del PalaFerraris, dopo aver condotto il parziale per oltre tre quarti (76-85). In quella sfida per il 25enne,ci saranno 9 punti in 16 minuti con 4 rimbalzi e 4/9 al tiro: il primo passo di un rientro convincente, e che gli farà chiudere la sua terza stagione europea con 18,2 punti, 4,1 rimbalzi, 4,9 falli subiti e 16,1 di valutazione, con il 50,3% da 3. Green, cugino del play Mike (ex Cantù, Varese e Barcellona PDG),  aveva comunque un’esperienza europea di due anni alle spalle (prima Israele con esordio in Eurocup, poi Ucraina), è tecnicamente è uno “swing man” : ricopre agevolmente il ruolo di guardia, potendo fornire un appoggio, come già fatto nella carriera al college, ad entrambi gli ulteriori ruoli di esterno. Ingaggio però di peso ancora maggiore quello di Will Mosley, 24enne rimbalzista in arrivo dalla Biancoblù Bologna. Il centro originario della Louisiana è stato davvero la ciliegina sulla torta nell’organico di coach Gramenzi, anche perché il suo gioco è un capolavoro di energia ed atletismo, insieme all’impatto a centro area, visto che lo scorso anno finì a 9.1 rimbalzi di media, quarto in tutto il campionato, senza dimenticare le quasi 2 stoppate rifilate a partita. Peccato però che al momento la torre di casa FMC sia fuori dai giochi per un infortunio al ginocchio, ragion per cui sarà operato a breve, con tempi di guarigione attorno ai due mesi; sarà sostituito da Chris Mortellaro, statunitense dal passaporto italiano, di passaggio in Legadue sette anni fa con la maglia di Jesi, nelle ultime 3 stagioni ha giocato nel LEB, campionato spagnolo. Presenza d’esperienza (nella partita contro Roseto, realizzatore di 22 punti) è fornita da Simone Pierich, per tante stagioni capitano tiratore e motivatore dei rossoblù di Casale, al quale si affiancano le due “stelle azzurre” Paesano e Duranti (entrambi da Roma, l’ultimo nel giro di quella Nazionale Under 20 fresca di oro europeo): Duranti ala-guardia, al suo primo campionato importante di LegaDue (precedentemente in DNC e DNB), Paesano, a differenza di Duranti che è in prestito, ha stipulato un contratto di tre anni con la società gigliata (fiducia che sta già ripagando con grande impegno, 11 punti realizzati contro Roseto). Ed infine, ma non per questo meno importante, Davide Rosignoli: lungo di 203 cm proveniente da Scafati,  atleta con grande carica e determinazione che trasmette all’intera squadra (contro Napoli 13 punti), che dalla panchina da offrire un ottimo valore aggiunto in rapporto al minutaggio.

  • Roster 2013-14

 

   N°           GIOCATORE                                     STATISTICHE 2012-13
   4       Francesco Guarino     13.0 punti, 32.7 minuti, 3.2 assist, 13.4 valutazione (FMC Ferentino)
   6             Ryan Bucci      6.9 punti, 17.8 minuti, 1.2 rimbalzi, 4.6 valutazione (Sigma Barcellona)
   8            Marco Giuri     5.6 punti, 21.3 minuti, 3.9 rimbalzi, 2.4 assist, 7.0 valutazione (Sigma Barcellona)
   9          Bruno Duranti   6.0 punti, 20.4 minuti, 3.2 rimbalzi, 4.9 valutazione (Stella Azzurra Roma)
  10         Simone Pierich        7.9 punti, 20.4 minuti, 3.7 rimbalzi, 7.6 valutazione (Casale Monferrato)
  11          Rodney Green     18.9 punti, 32.1 minuti, 4.1 rimbalzi, 15.9 valutazione (Casale     Monferrato)
  16        Davide Rosignoli   2.8 punti, 9.3 minuti, 1.9 rimbalzi, 2.3 valutazione (Givova Scafati)
  18      Alessandro Paesano    8.4 punti, 26.4 minuti, 7.2 rimbalzi, 10.6 valutazione (Stella Azzurra Roma)
  22        Salvatore Parrillo   4.3 punti, 18.6 minuti, 1.6 rimbalzi, 1.1 valutazione (FMC Ferentino)
  42         William Mosley           8.5 punti, 30.3 minuti, 9.1 rimbalzi (Biancoblù Bologna)
     Christopher Mortellaro                   6.3 punti, 17.8 minuti, 3.7 rimbalzi (Palencia)
 All:        Franco Gramenzi             Nb. Sono riportate le medie di ogni singolo giocatore

ASPETTATIVE E PRONOSTICI Gli obiettivi di questo nuovo anno sono ancora più audaci dei precedenti, si punta, come detto, a consolidare la squadra, a diventare una presenza importante in questo campionato, arrivare in vetta…e magari strizzare l’occhio alla Serie A. Il presidente Ficchi e tutta la società hanno scelto la qualità dei giocatori e puntano quindi al massimo della resa. Il cammino è lungo e tortuoso (basti pensare all’immediato infortunio di Mosley, fa ricordare l’infortunio che lo scorso anno ha privato gli amaranto di una presenza importante come Righetti, però prontamente “tamponato” dall’ingaggio di Mortellaro), ma i leoni amaranto, se riusciranno a mantenere la concentrazione e l’alta determinazione potranno avvicinarsi a quegli obiettivi così agognati. Si riparte quindi domenica 6 ottobre al PalaPonteGrande, dove la squadra di coach Gramenzi affronterà la sua prima partita contro la neo-promossa ma attrezzatissima PMS Torino di Stefano Mancinelli. Entrambe le squadre si stanno preparando al meglio per questo esordio: questa volta sarà la FMC Ferentino ad essere “la veterana”, che si scontrerà con la “matricola” Torino, che ha voglia di imporsi in questa avventura (l’ingaggio dell’ex Milano e Fortitudo, come l’acquisto di Valerio Amoroso ne sono la priva), ma che avrà filo da torcere dai ciociari, che non hanno intenzione di mettersi da parte e subire.   IL PRECAMPIONATO AI RAGGI X Roseto-FMC Ferentino 102-95 (dts) (19-16, 35-41, 53-71, 83-83) : Guarino 5, Bucci 13, Giuri 4, Duranti 4, Pierich 22, Green 15, Rosignoli 11, Paesano 11, Parrillo 10. FMC Ferentino-Napoli 69-67 (19-21; 31-31; 51-53): Guarino 8, Bucci 23, Duranti 1, Pierich 18, Green 11, Rosignoli 8. Chieti-FMC Ferentino 62-77 (20-23; 31-44; 50-63): Guarino 14, Bucci 6, Duranti 9, Pierich 9, Green 14, Rosignoli 10, Paesano 5, Parrillo 7. Forlì-FMC Ferentino 72-89 (20-20; 40-35; 55-62): Guarino 14, Bucci 10, Duranti 4, Rosignoli 7, Pierich 14, Paesano 2, Parrillo 5, Green 33. FMC Ferentino- Veroli 79-75 (22-18; 40-40; 59-58) : Guarino 9, Bucci 9, Pongetti ne, Giuri 11, Duranti 5, Pierich 4, Green 25, Mosley 8, Rosignoli 3, Paesano, Parrillo 5, Perroni ne. FMC Ferentino-Jesi 99-90 (35-21; 57-48; 81-72): Bucci 18, Giuri 14, Duranti 4, Pierich 11, Green 27, Rosignoli 11, Paesano 6, Parrillo 8. FMC Ferentino-Napoli 73-65 (13-14; 34-26; 50-46) : Guarino 7, Bucci 11, Pongetti, Giuri 9, Duranti 4, Pierich 19, Green 6, Perroni, Rosignoli 13, Paesano 2, Parrillo 2. Avellino-FMC Ferentino 103-84 (23-25, 48-50, 80-67): Bucci 9, Guarino 12, Giuri 12, Duranti 6, Green 23, Pierich 5, Rosignoli 2, Mosley 6, Paesano 2. Jesi-FMC Ferentino 74-43 (16-4; 40-16; 58-30) : Guarino 2, Bucci 4, Pongetti, Giuri 4, Duranti, Pierich 13, Green 12, Rosignoli 6, Fiorini ne, Paesano 2, Parrillo. Napoli-FMC Ferentino 73-64 (22-14; 18-20; 12-14; 21-16)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy