Legnano Knights,raduno tra continuità,crescita e sogno playoff

E’ iniziata ufficialmente la stagione dei Legnano Knights,con il raduno,la presentazione di squadra e staff e il primo allenamento. Continuità e crescita le parole chiave della stagione dei Knights che sta per iniziare

Commenta per primo!

Tempo di raduno,presentazione e primo allenamento per i Legnano Knights. La stagione dei biancorossi inizia ufficialmente al PalaKnights,ovvero la classica location in cui la squadra legnanese inizia tutte le proprie stagioni.

Rispetto agli anni passati c’è una novità significativa: la presentazione della squadra ai media non avviene come di consueto in sala stampa,ma al centro del parquet,per permettere anche ai numerosi tifosi accorsi di assistere,e volendo di porre domande ad atleti,staff e dirigenza.

E’ il patron Marco Tajana a presentare l’evento. Assieme a lui ci sono il general manager Maurizio Basilico,il coach Mattia Ferrari e il capitano Federico Maiocco. Ai lati tutto il resto del roster,tutto lo staff e anche la formazione giovanile.

Tajana inizia ringraziando gli sponsor,oltre 70,che in questa stagione affiancheranno i Knights e li sosterranno economicamente. Il patron ha ricordato che questa stagione sarà la tredicesima della sua presidenza,e coincide anche con la tredicesima del gm Basilico,con cui forma un sodalizio ormai leggendario. Considerando che Ferrari è al suo quarto anno sulla panchina legnanese e Maiocco al quinto anno da giocatore,si evidenzia chiaramente come i Knights siano una sorta di famiglia dove spesso chi arriva resta molto a lungo.

Tajana ha sottolineato che nonostante stia per iniziare la sua tredicesima stagione al comando dei Knights,l’emozione di ogni raduno è sempre la stessa,perchè inizia un cammino di dieci mesi ricchissimi di momenti indimenticabili. Il presidente ha ringraziato il pubblico (sottolinenado come sia un enorme successo avere ogni domenica al palazzetto un pubblico così numeroso in una città che geograficamente si trova al centro del triangolo cestistico Milano-Varese-Cantu) e ha poi evidenziato come in questi tredici anni i Knights hanno sempre cercato di fare in ogni stagione un passo in più per diventare sempre più solidi e competitivi.

Il passo in più per questo 2016-2017 ormai alle porte è stato aumentare il budget,per avere una squadra caratterizzata da due elementi. Il primo elemento è la continuità,rappresentata dalla conferma di quasi tutti gli elementi del gruppo della scorsa stagione,un gruppo che han mostrato grandi qualità non solo tecniche ma anche agonistiche e morali,e che prima della serie terribile di infortuni tra dicembre e gennaio navigava in piena zona playoff.

Il secondo elemento è la crescita, rappresentata dall’innesto nel roster di due giocatori importanti come Ihedioha e Mosley,esperti della categoria e adatti al contesto tecnico e umano. In sintesi i Knights sono una squadra con fondamenta solide a cui si aggiungono tasselli importanti.

Tajana ha poi parlato degli obiettivi stagionali. Le ultime stagioni hanno fatto capire a Legnano quanto sia difficile giocare a questi livelli. Inoltre molte squadre che erano in difficoltà si sono di fatto “autoeliminate” ripartendo da categorie inferiori,e così c’è stata una sorta di selezione naturale che ha reso il livello ancora più elevato. Proprio per questa difficoltà oggettiva rappresentata dal livello elevato della A2 il primo obiettivo di Legnano resta comunque la salvezza. Ottenere il prima possibile 12 vittorie e i conseguenti 24 punti necessari per la salvezza sarà la prima priorità dei Knights. Una volta ottenuta la salvezza si potrà pensare a raggiungere i playoff,che rappresenterebbero la realizzazione di un sogno.

Tajana ha commentato anche il trasferimento di Legnano nel girone ovest. Questo cambio di girone porterà i Knights ad affrontare trasferte mediamente molto più lontane rispetto alla scorsa stagione,ma questo non sarà un alibi,non c’è assolutamente volontà di lamentarsi,perchè a questi livelli è ovvio che anche le trasferte possono essere impegnative.

Le difficoltà logistiche potranno essere uno stimolo anche per avere un rendimento migliore tra le mura amiche. Nella passata stagione i Knights hanno perso moltissime volte in casa e la salvezza è stata costruita per la gran parte in trasferta. Uno degli obiettivi di questa nuova stagione sarà proprio rendere il PalaEuroImmobiliare un fortino difficilmente espugnabile.

Tajana ha chiuso il proprio intervento informando che il PalaEuroImmobiliare ha ora una capienza di 2000 spettatori,e quindi non ha più bisogno di deroghe per ospitare le partite di A2 e anzi è in regola anche per ospitare eventuali playoff o playout.

Dopo il patron,a intervenire è stato Maurizio Basilico,che ha salutato uno per uno i componenti dello staff tecnico e ha presentato il calendario delle amichevoli precampionato dei Knights. Un calendario di assoluto prestigio,che vede la prima uscita il 28 agosto a Bormio contro i campioni d’Italia dell’Armani jeans Milano,l’1 settembre la sfida a Reggio Emilia contro i padroni di casa vice campioni d’Italia,il 4 settembre il derby con la SanGiorgese a San Giorgio su Legnano e il 10 settembre la sfida a Lugano contro i padroni di casa. Infine nel terzo weekend di settembre Legnano parteciperà al prestigioso trofeo Lombardia e nell’ultimo weekend di settembre ospiterà il classico trofeo Morelli.

La parola è passata poi a Mattia Ferrari,che ha detto di non volere fare proclami insensati di inizio stagione su come giocheranno i Knights,i classici “faremo tanta difesa e tanto contropiede” e di non voler dire quali obiettivi verranno raggiunti. Il coach però ha sottolineato che rispetto alla passata stagione ci sarà certamente più fisicità e forza fisica. I giocatori aggiunti al roster sono perfetti per un aumento di fisicità sotto i tabelloni. Ferrari ha detto che alle qualità morali già viste nella scorsa stagione si aggiungeranno appunto quelle fisiche dei nuovi arrivati.

Ha poi garantito che ci sarà il massimo impegno da parte di tutti,per il senso di appartenenza e di affetto che si sviluppa per la città di Legnano e i suoi tifosi quando si gioca per i Knights. Questo spirito porterà a voler sempre vincere e a non voler mai accontentarsi.

Riguardo al cambio di girone,allo spostamento nel girone Ovest,Ferrari non si è detto preoccupato. Certamente molte trasferte saranno poco agevoli e piuttosto costose per la società,ma può anche essere utile alla squadra cambiare avversarie,vedere realtà diverse e giocare in palazzetti mai visti prima.

Il coach ha poi ricordato che tutti gli acquisti che i Knights effettuano avvengono in concertazione tra lui,Tajana e Basilico,sottolineando come ogni scelta è fatta in base a elementi tecnici,economici e gestionali. Infine Ferrari ha scherzato sul fatto che se non fosse più che contento di essere a Legnano non sarebbe certamente rimasto per il quarto anno consecutivo,e ha sottolineato che se si resta in un posto per quattro anni non lo si fa in base a vittorie e sconfitte,ma a quanto in quel posto ci si trova bene a livello umano.

Capitan Maiocco è stato l’ultimo a intervenire,dicendo poche ma significative parole,promettendo al pubblico che la squadra farà il possibile per ricambiare l’affetto della città. Anche Ihedioha e Mosley hanno salutato il pubblico. A chiudere la conferenza ci ha pensato Nick Raivio,che a sua volta ha salutato tutti con un italiano un pò stentato e molto apprezzato,e ha dato appuntamento al PalaEuroImmobiliare per l’inizio del campionato,che si preannuncia davvero interessantissimo per i Knights.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy