Media day a Biella: si parte senza Mathis, ma c’è entusiasmo

Media day a Biella: si parte senza Mathis, ma c’è entusiasmo

Commenta per primo!

A Mezzogiorno va in onda il media day presso il Forum dedicato dalla società Pallacanestro Biella con i rappresentanti degli organi di informazione, un modo come un altro per conoscere i nuovi per salutare i vecchi atleti e perché no cominciare a discutere di palla a spicchi. L’ombra però latente è quella di Donte Mathis la sua prematura scomparsa dal roster Angelico proprio all’inizio per problemi famigliari ha scombussolato i piani di coach Corbani. Un’altra scelta, e non quella di Mathis, magari avrebbe rivoluzionato anche il resto della squadra. Ora si deve fare di necessità virtù ed evitare scelte affrettate. Le variabili sono i soldi, le disponibilità di giocatori e l’eventuale ruolo da coprire. La qualità di Mathis era fuori discussione e avrebbe avuto un ruolo di leader nella costruzione della squadra, adesso ci si deve guardare intorno. La giornata diventa così una chiacchierata con gli italiani del gruppo. Primo su tutti Raspino un giocatore fondamentale per la categoria così come l’ha ribattezzato Corbani. Tommaso sa che dovrà darsi da fare e non solo per riscattare l’opaca stagione scorsa. Squadra veloce dinamica e con una buona difesa così la pensa Infante, di fatto l’allenatore in campo per Corbani, la simpatia e la cordialità con cui si è approcciato al cuore dei biellesi è estremamente positivo. Lombardi e Laganà sentono di avere addosso gli occhi di tutti la maturazione completata in nazionale e in giro nei Palazzetti li mette di fronte a una chiara responsabilità, quella di fare bene. Ma come ammonisce Infante senza strafare dobbiamo costruire un azione dopo l’altra, una partita alla volta e la prima è già un buon banco di prova il prossimo sette settembre contro Casale in quel di Fossano, una sorta di anticipo della Lega Gold

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy