Memorial Leonelli-Manetti: Acmar 3° posto, ancora sconfitta per la PMS

Memorial Leonelli-Manetti: Acmar 3° posto, ancora sconfitta per la PMS

Commenta per primo!

Dopo la sconfitta con  la Fulgor Libertas Forlì,  l’Acmar, grazie alla chimica di gruppo, la spunta sulla più competitiva ma rimaneggiata PMS Torino scesa in Romagna con tanti Big assenti.

1’Quarto : Acmar parte subito forte sotto la regia del play Rivali, Bedetti e Sollazzo mettono alle corde la difesa torinese che fatica nel gestire la palla e i frangenti importanti del Match. Torino si nota solo con tiri da 6,75 ma che producono ben poco.
Ravenna, dal canto suo, lavora moltissimo in difesa e in transizione Sollazzo e Bedetti puniscono gli uomini di Pillastrini. Parziale 14-17 a favore di Ravenna.

2’Quarto:  Cala l’intensità di gioco di Ravenna e Torino prende campo con disinvoltura, coach Pillastrini mette in regia Steele e la musica cambia un po’, le idee crescono sul parquet e i vari Sandri, Evangelisti e Baldasso ne giovano. Ravenna subisce la verve di Torino messa in campo nel secondo parziale, ma Sollazzo e Bedetti non ci stanno e fanno il possibile in entrata e transizione per rimanere attaccati al treno di Torino che – al momento – conduce 35-32. Coach Giordani rimette in regia Rivali al posto Tambone, ma la musica non cambia, Torino ha in mano il gioco e il campo, Ravenna soffre letteralmente in difesa. Parziale  40-36.

3’Quarto:  Partenza sempre con Torino padrona del rettangolo, ma Ravenna non demorde e con i vari Bedetti, Rivali in regia e Tambone, rendono la vita difficile hai piemontesi, che con Evangesti e Amoroso padroneggiano sottocanestro. La situazione si sblocca letteralmente sul finire del parziale quando Torino si rilassa e Ravenna con Bedetti, infila tre bombe superlative dal perimetro che stendono Torino la quale prova invano a ritrovare la direzione del Match, ma la difesa di Ravenna è più solida e mantiene il vantaggio acquisito. Parziale 53-60 per Ravenna.

4’Quarto: Ravenna padroneggia nel rettangolo di legno, Evangelisti e Amoroso provano a dar la scossa ma i padroni di casa Romagnoli sono più organizzati in difesa, il gioco duro di coach Giordani sotto canestro mette a dura prova l’attacco di Torino che fatica a trovare soluzioni efficaci. Amoni “superstar” del periodo finale, tiene duro in difesa e dal perimetro non sbaglia nulla e stende letteralmente la PMS Torino. Finale 76-83.

Acmar Ravenna – Pms Torino 83-76

(17-14, 36-40, 60-53)

Ravenna: Brighi, Amoni 24, Cicognani 4, Rivali 8, Bedetti 22, Ricci, Tambone 4, Broglia 6, Locci 2, Pillastrini, Sollazzo 13. All. Giordani

Torino: Bergese ne, Evangelisti 15, Chessa 5, Baldasso 8, Sandri 11, Amoroso 11, Mascolo 5, F. Amoroso 3, Zanotti 12, Viglianisi 6, Gergati ne, Bianchi ne. All. Pillastrini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy