Memorial Morelli – Viola stellare nel primo tempo, Tortona recupera ma è troppo tardi

Memorial Morelli – Viola stellare nel primo tempo, Tortona recupera ma è troppo tardi

Commenta per primo!

Al PalaEuroImmobiliare di Castellanza,”casa” delle partite dei Legnano Knights,va in scena la settima edizione del “Memorial Morelli”. È una ghiotta occasione per vedere in campo ben quattro squadre che animeranno l’ormai imminente campionato di A2.

Oltre ai Knights padroni di casa prendono parte infatti al torneo la Viola Reggio Calabria,la Blubasket Treviglio e Tortona. Il torneo si svolge in due giorni. Nel primo giorno sono previste due semifinali,e nel secondo giorno le due finali,prima quella tra le semifinaliste perdenti e poi quella tra le vincenti.
La prima semifinale vede opposte Reggio Calabria e Tortona,entrambe inserite nel girone ovest dell’A2 ed entrambe profondamente rinnovate. Tortona ha mantenuto infatti rispetto alla passata stagione il solo Simoncelli,divenuto capitano,mentre Reggio Calabria annovera da quest’anno nel roster diversi ex nazionali come Spinelli,Mordente e Crosariol (per altro indisponibile per questo torneo),pronti a dare il loro contributo in esperienza nel campionato di A2.

Tortona è schierata inizialmente dal suo coach Demis Cavina con Spissu,Reati,Marks,Brooks e Ammannato,mentre Reggio Calabria,allenata da Giovanni Benedetto,risponde con Spinelli,Rullo,Ghersetti,Freeman e Brackins.

Il primo canestro,da due punti sottomisura,è di Reggio Calabria,ed è subito pareggiato da Tortona. Questa è l’ultima situazione di punteggio in cui Tortona non è in svantaggio. Reggio Calabria infatti accelera subito,e in un attimo,trascinata dai suoi statunitensi, si porta sul 9-2. In questo 7-0 di parziale c’è da segnalare un pregevole canestro di Brackins frutto di un difficilissimo tap-in effettuato in sospensione. Tortona si riporta a -3 (9-6) ma a questo punto la Viola piazza un parziale tremendo di 21-0 che la porta a +24 sul 30-6. Per diversi minuti Tortona sbaglia tutto lo sbagliabile in difesa e non riesce più a segnare,complice anche un po’ di sfortuna su alcuni tiri. Reggio Calabria,pur perdendo qualche palla banalmente,ha vita fin troppo facile e prende il largo,con tra l’altro una splendida tripla di Rullo e le penetrazioni vincenti di Freeman e Spinelli,molto lucido in regia. Il 30-6 è siglato da un favoloso alley oop sull’asse Costa (positivo dalla panchina)-Brackins. Tortona pone poi fine al parziale negativo e al digiuno di punti,con una tripla che manda al primo riposo le squadre sul 30-9 per Reggio Calabria.

Il match sembra già indirizzato in maniera chiara,e il secondo quarto nei primi minuti non mostra cambiamenti,con Reggio che anzi ottiene un nuovo massimo vantaggio sul +25 (36-11) grazie a Lupusor che porta forze fresche e punti dalla panchina. Da questo punto però Tortona riesce a rimettersi in partita,sbagliando pochissimo,sfruttando il calo di precisione al tiro della Viola e riducendo lo svantaggio di diversi punti,fino al -15 del 41-26 e del 46-31 con cui si va poi al riposo lungo. Protagonisti della mini rimonta di Tortona sono soprattutto Brooks (autore tra l’altro di una splendida penetrazione valsa poi due punti) e l’aumento di precisione al tiro. Reggio segna nel secondo quarto solo 16 punti dopo i 30 del primo,mentre Tortona ne fa 22 dopo i 9 della prima frazione.

Il gioco riprende, e c’è da segnalare subito una gran stoppata di Ammannato,ma soprattutto a carestia offensiva di Reggio che per quasi quattro minuti non segna e permette a Tortona di riportarsi a -7 (46-39) e di riaprire totalmente il match. La Viola oltre a non segnare subisce troppi contropiede,e su uno di questi vie e fischiato un antisportivo a Spinelli. Un antisportivo viene fischiato poi anche a Brooks,e questa per il team calabrese è l’occasione per interrompere il digiuno offensivo e segnare i primi punti del terzo quarto. Grazie a Brackins Reggio ritorna a +12 (51-39),ma una tripla di Ammannato riporta Tortona a -9 (51-42). Da qui alla fine del quarto si prosegue con dei botta e risposta,che portano le due squadre all’ultimo riposo sul +9 per la Viola (57-48),che gode di un buon Mordente in attacco.

L’ultima frazione inizia con Tortona che torna a -7 (57-50). Uno splendido canestro con step back di Freeman riporta a +7 Reggio,ma i piemontesi prima riottengono il -7 (59-52),poi il -5 con Ammannato (59-54) e addirittura il -3 con Reati (61-58). La Viola fa molta fatica in difesa rispetto all’inizio del match,ma grazie a uno Spinelli in gran spolvero respinge gli attacchi piemontesi. Spinelli tra l’altro segna un bel canestro in sospensione,uno splendido long two sulla sirena dei 24″ ed è presente anche a rimbalzo in difesa. Anche grazie a lui Reggio non fa avvicinare sotto i tre punti di svantaggio Tortona,e anzi riallunga fino al 75-66 finale.

Reggio vince meritatamente un match che sembrava potesse stradominare e che forse ha privato troppo presto ad amministrare. Comunque per i calabresi tante note positive,e anche per Tortona capace di raddrizzare un match che sembrava compromesso dopo un solo quarto. La Viola approda in finale e aspetta la vincente di Legnano-Treviglio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy