Napoli: Zacchetti out, Metreveli in arrivo?

Napoli: Zacchetti out, Metreveli in arrivo?

Commenta per primo!

Era nell’aria, purtroppo. Ma la giornata di oggi, forse per la prima volta in questo spicchio di stagione d’entrée, non è delle più felici per il Nuovo Napoli Basket. Infatti Joel Zacchetti, che già cominciavamo ad apprezzare come “El Diablo”, il 77 che offriva un’alternativa concreta alla perimetralità spiccata seppure efficace di questa squadra, insomma un elemento voglioso di riscatto e ben incamminato nella pre-season, ha pagato a duro prezzo il contatto subito nell’andata degli Ottavi di Coppa Italia contro Scafati.

Non si è voluto ipotizzare nulla, in settimana: scaramanzia, speranza, un fritto misto che ci sta. Fino al pomeriggio di ieri, quando nel bel mezzo della Presentazione di Legadue, arriva l’esito della risonanza magnetica, attesa da qualche giorno ormai. Il responso è stato chiaro, severo, affilato come una lama di coltello appena arrotato: rottura del legamento crociato anteriore per l’ex Udine, e una diagnosi che va dai 4 ai 5 mesi di stop. Come minimo. Un danno che ovviamente colpisce innanzitutto il giocatore, costretto ora ad una lunga sosta ai box, e costretto a subire un altro colpo pesante dopo altri acciacchi non proprio da poco. Per lui un sincero in bocca al lupo, e una nota di merito alla società, che lo assisterà in questo lungo periodo di riabilitazione e convalescenza. Ma come ogni spettacolo che deve andare avanti, la compagnia va integrata, soprattutto se già minata da mancanze più o meno gravi. Soprattutto per non deprimere un morale che fortunatamente è sempre stato alto, positivo, pur nel contesto ancora freddo di queste prime settimane di lavoro.

Ecco quindi che nelle ultime ore (fonte Sportando), ritorna sulla cresta dell’onda il nome di Nika Metreveli. Un nome che già balzà alla ribalta nella seconda metà di agosto, nel bel mezzo del mercato estivo, e che ora pare concreto (fonte Gazzetta dello Sport Napoli e Campania). Anche Brescia però pare disposta a trattare il 21enne, georgiano di 2,12, scuola Montepaschi Siena, visto anche a Sassari in A, ma la strada Napoli sembra la più concreta.
Quel che però pare certo è che l’attesa non sarà lunga: incombe il primo impegno con Verona, al PalaBarbuto, e serve un collettivo il più possibile tirato a lucido: sarà anche il primo test in cui poter finalmente vedere all’opera Clemente ed Hubalek all’unisono, sul parquet, dove sicuramente sarà presente anche Juan Marcos Casini, superato al meglio il leggero dolore al polpaccio rimediato domenica scorsa al PalaMangano.

Vi offriamo, per concludere, la nostra super scheda su “Metro”…e come disse Manfredi: “Fusse che fusse la vorta bona!”

NIKA METREVELI: LA SCHEDA

Nato a Tbilisi il 14 gennaio 1991, 210 cm per 100 kg, ha iniziato a giocare a basket per emulare il nonno, vincitore di 3 campionati sovietici, e arrivò in Italia a 14 anni proprio per giocare nel settore giovanile dei Crabs Rimini: nel giro di qualche anno è diventato un prospetto di altissimo livello, al punto da essere acquistato, nel 2007 e 16enne, da Siena, con la cui casacca ha vinto il Campionato Italiano U19 nel 2008. Contratto di 8 anni per lui. Quindi dopo la trafila giovanile, la Mens Sana lo svezza con una serie di stagioni in prestito.

Infatti, dopo aver esoridito in prima squadra nel 2009, il club toscano lo ha girato al Ferentino, in serie A dilettanti: in 18 partite Nika ha messo assieme 6.7 punti – high di 20 contro S.Antimo – e 4.2 rimbalzi, in quasi 17’ di utilizzo medio. Torna poi a Rimini per la stagione 2010-2011 dove chiude con 2 punti a gara in 28 presenze nel campionato di Legadue: emerge soprattutto nella seconda parte di stagione e nei playoff (8 punti e 4 rimbalzi nelle 5 gare della serie contro Veroli). Nell’estate 2011 passa al Banco di Sardegna Sassari, e nella storica stagione della Dinamo mette a segno buonissime cifre se rapportate al minutaggio: 3,6 punti in 10′ + 1,8 rimbalzi. Alto, talentuoso e atletico, non è un pivot puro, e deve soprattutto migliorare nell’intensità e nella fisicità per non farsi spostare dai lunghi avversari nelle battaglie in area colorata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy