Nasce la Fortitudo Pallacanestro 103, ecco il primo step del piano Calamai

Nasce la Fortitudo Pallacanestro 103, ecco il primo step del piano Calamai

Commenta per primo!

Quest’oggi è stato superato il secondo, forse più importante, scalino per la resurrezione della Fortitudo Pallacanestro.

Nello studio notarile del Dott. Ferretti sono state messe nero su bianco tutte le linee burocratiche e non della società sportiva che restituirà l’aquila a Bologna. Il tanto atteso (semmai avesse importanza) contenitore scelto è quello di Pallacanestro Bologna 1932, probabilmente perché avendo già disputato più di metà stagione di un campionato senior può richiedere, secondo la normativa FIP, l’iscrizione a qualsivoglia campionato.

Le quote societarie sarebbero così composte: 85% di Fortitudo 2011 e il 15% della cooperativa di tifosi “Orgoglio Fortitudo”. Il presidente di fatto sarà Dante Anconetani, Andrea Bianchini vice-presidente e Muratori più Melloni come rappresentanti di testa di F2011.

Questa formazione andrà a richiedere a Roma il cambio di denominazione e l’assegnazione a un campionato FIP. Inoltre bisognerà chiedere l’appoggio alla casa madre per la concessione del logo e del nome “Fortitudo”, di cui ad oggi è l’unica depositaria.

C’è da sottolineare però che la S.G. Fortitudo non si è ancora pronunciata appieno nella concessione del nome, un po’ perché è nel loro stile non esporsi troppo, un po’ perché vogliono vedere l’evoluzione dei fatti. Ma hanno fatto capire che su questo punto non ci saranno problemi.

Ecco così che si intravede lo scheletro della nuova Fortitudo, nei primi giorni di luglio si saprà senz’altro molto di più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy