Nota del Centro Coordinamento Club Fortitudo

Nota del Centro Coordinamento Club Fortitudo

Il Centro Coordinamento Club Fortitudo ha avuto lunedì scorso il primo incontro – intenso nell’analisi dei contenuti e positivo nel clima – con Marco Calamai e Dante Anconetani. 

I rappresentanti del CCCF hanno richiesto di avere un incontro specifico con la proprietà, per acquisire ogni elemento di certezza riguardo al futuro della Fortitudo e agli scenari che vanno prefigurandosi. Questo passaggio appare oggi imprescindibile, anche alla luce delle recenti evoluzioni della vicenda societaria.

Importantissimo elemento di ulteriore valutazione sarà anche la posizione della Casa Madre S.G. Fortitudo, che per noi è sempre stata e rimane un punto di riferimento essenziale.

Deve essere chiaro a tutti che non esiste alcuna pregiudiziale negativa rispetto al tentativo portato avanti da Marco Calamai, né alcun sentimento di rivalsa per la fine dell’esperienza della Biancoblu, ipotesi tra l’altro già preannunciata fin dalle riunioni con le rappresentanze dei tifosi tenutesi all’indomani dell’asta del16 ottobre. In questo momento emerge però l’esigenza della massima trasparenza e dell’assoluto e paritario rispetto, in questo percorso, di tutte le componenti della tifoseria fortitudina.

Solo successivamente a questi riscontri e potendo così disporre di tutte le informazioni necessarie – in modo chiaro e ribadiamo trasparente – il CCCF potrà avviare un’approfondita discussione con i propri aderenti ed esprimere una compiuta valutazione del progetto presentatogli ufficialmente solo pochi giorni fa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy