Omegna pronta al tris, ma con l’Assigeco sarà battaglia

Omegna pronta al tris, ma con l’Assigeco sarà battaglia

Commenta per primo!

Nell’ottava giornata di Serie A2 del girone Ovest si affronteranno l’Assigeco Casalpusterlengo e la Paffoni Fulgor Omegna. I padroni di casa, dopo due vittorie consecutive a Roma e contro Agrigento, hanno subito una sonora sconfitta nel turno infrasettimanale contro Trapani, perdendo 99 a 74. Omegna invece, sembra aver superato il periodo negativo di inizio stagione con 5 sconfitte consecutive nelle prime cinque giornate, vincendo due partite di fila a Barcellona Pozzo di Gotto e in casa contro la Mens Sana. Questa è una sfida che può considerarsi come un Derby, visto che in passato questa partita ha visto le due squadre contendersi traguardi importanti. Durante la partita però, il ricordo andrà inevitabilmente al torneo di Manerbio, quando sia CasalPusterlengo sia Omegna videro Alessandro Pagani accasciarsi a terra nella gara contro Brescia. Per fortuna quel brutto momento è passato e la Paffoni è contenta di ritrovare Alessandro in salute anche se non in campo.

Per quanto riguarda i numeri di squadra, CasalPusterlengo ha il miglior attacco del campionato con 578 punti totali, ma ha anche la peggior difesa con ben 600 punti subiti. I padroni di casa tirano con il 54% da due, il 38% da tre e il 75% dai tiri liberi.

Omegna ha il secondo peggior attacco del girone Ovest con 431 punti, quasi 62 di media a partita, e ha subito 77.8 di punti a partita per un totale di 545. La Paffoni tira con il 48% da due, il 35% da tre e il 73% dalla lunetta.

Per quanto riguarda i singoli, la squadra di coach Finelli scenderà in campo con Fultz play, soli 2 punti nell’ultima partita, ma primo nella classifica individuale per media assist con 7.1, sempre primo nella classifica per assist totali con 50 e quinto in quella della media palle perse con 3.4; Jackson come guardia, 21 punti nella sconfitta contro Trapani e quarto nella classifica individuale sulla percentuale dei tiri da tre con 26/49 e 53%; Sandri come ala piccola, 12 punti nell’ultima partita, quinto nella graduatoria per falli fatti totali con 23; Austin come ala grande, 6 punti contro Trapani; Poletti come centro, 12 punti nell’ultima partita, quarto nella classifica individuale percentuale tiri da due punti con 39/57 e 68%, secondo in quella dei tiri totali t2+t3 con 40/61 e 66%, quarto in quella dei falli fatti totali con 24. Importanti saranno anche i giocatori che inizialmente partiranno dalla panchina; infatti nonostante la sconfitta contro Trapani, sono stati ben 21 i punti arrivati dalla panchina, 10 di Vencato, 8 di Chiumenti, primo nella classifica sulla media falli fatti con 4.4, 1 di Donzelli e di Rossato.

Per quanto riguarda Omegna, i lupi di coach Magro scenderanno in campo con il quintetto formato da Zanelli play, 13 punti contro Siena con 2/2 da due e 2/3 da tre; Moore come guardia, soli 2 punti e una prestazione non all’altezza dei suoi compagni nell’ultima partita; Casella come ala piccola, 13 punti e 80% da due contro Siena; Smith come ala grande, 12 punti, 8 rimbalzi e prestazioni sempre più in crescita soprattutto sotto canestro, infatti è primo nella classifica dei rimbalzi difensivi totali con 44 ed è secondo in quella della media rimbalzi difensivi con 6.3; Iannuzzi come centro, nominato mvp contro Siena grazie ai 16 punti, 64% da due e 11 rimbalzi, è primo nella graduatoria per falli subiti totali con 38, primo in quella della media falli subiti con 5.4 e secondo nella media palle perse con 3.7.

L’appuntamento è quindi per domenica alle 18.00 per assistere ad una partita che è diventata ormai un Derby tra le due squadre. L’Assigeco vorrà riscattarsi davanti al suo pubblico dopo la brutta sconfitta a Trapani mentre Omegna vorrà continuare il suo momento positivo e continuare la sua striscia di vittorie per provare a mettersi in una posizione più tranquilla di classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy