Per la Viola due gare d’esilio: contro Biella e Siena a Barcellona PdG

Per la Viola due gare d’esilio: contro Biella e Siena a Barcellona PdG

Il campionato del team nero-arancio parte ad handicap con la compagine reggina che dovrà disputare le prime due giornate di campionato lontano da Reggio Calabria.

Commenta per primo!

Reggini furiosi:Le giornate da scontare, in quel di Barcellona Pozzo di Gotto sono due.

La Viola è scontenta, arrabbiata per una sentenza definitiva che non soddisfa.

Il campionato del team nero-arancio parte ad handicap con la compagine reggina che dovrà disputare le prime due giornate di campionato lontano da Reggio Calabria.

Il rumors relativo alla sentenza definitiva della questione Viola-Agrigento arriva dalla struttura federale dopo tanti giorni di attesa: dopo un’ora e venticinque di incontro, il ricorso dei calabresi è stato accolto solo parzialmente.

Nelle gare casalinghe contro Biella e Siena, la Viola sarà costretta a viaggiare alla volta di Barcellona Pozzo di Gotto,campo neutro che si sostituirà al PalaCalafiore(terreno,dunque squalificato per due turni) per pagare una penalità causata a seguito di un accadimento, dubbio e contorto, relativo alla passata stagione con tante parti in causa, dall’uomo delle pizze, passando per le autorità presenti al PalaCalafiore in Viola -Agrigento, finendo per l’ex giocatore, ora dirigente dei siciliani, Di Simone.

Il caso ha voluto che, l’unica giornata ad essere decurtata dalla squalifica, sarà, nuovamente Viola contro Agrigento, ovvero la medesima sfida oggetto della squalifica..

La Viola, dunque, giocherà le prime quattro giornate lontano da Reggio Calabria: un danno di immagine, economico, con relazioni importanti per la campagna abbonamenti che si va a ripercuotere sul team.

A nulla sono valse le proteste pubbliche del tifo organizzato, gli interventi legali della società: il ricorso è accolto solo parzialmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy