Preview: i leoni amaranto più agguerriti che mai, con l’arrivo di Johnson, affrontano Trieste

Preview: i leoni amaranto più agguerriti che mai, con l’arrivo di Johnson, affrontano Trieste

Commenta per primo!

Domenica 17 novembre la FMC Ferentino, reduce dalla soddisfacente vittoria del derby casalingo, attraversa l’Italia e approda a Trieste, per sfidare i ragazzi di coach Dalmasson. Lo stesso coach ha affermato: “Siamo finalmente tornati a lavorare a ranghi completi, anche se è lontana la condizione migliore e stiamo lavorando per raggiungerla nel minor tempo possibile. Credo che Ferentino sia l’avversaria più difficile che potesse capitarci in questo momento della stagione, vista anche la vittoria che hanno conquistato contro Veroli che di fatto ha sovvertito tutti i pronostici della vigilia. La FMC è una squadra che ti costringe a giocare in una maniera molto tattica, pertanto pur senza gli americani, e con l’innesto di Johnson, sono un team sicuramente molto rognoso” (fonte Uff. Stampa Pallacanestro Trieste 2004). Anche se la squadra non è al meglio dal punto di vista fisico (dato che solo ora si sta allenando al completo) e mentale, a causa di alcune sconfitte subite, sta cercando di rimediare con impegno e grinta. I punti cardine della squadra triestina sono Diliegro (ottimo rimbalzista 9.2 di media) e tiratore (13.7 punti di media); Harris (12.9 punti e 8 rimbalzi di media); e le certezze di sempre, Ruzzier con 9.3 punti -ottimo assist-man con 3.1 di media stagionale- e Carra, una presenza costante (7.9 punti; 2.3 rimbalzi e 2.3 assist di media). Rivelazione di quest’anno è Hoover con 3.8 assist, di cui 5 contro Jesi; discreto tiratore con 10.2 punti di media (contro Imola 15 punti realizzati). Dal canto suo coach Gramenzi, nonostante la vittoria contro Veroli, non si sta adagiando sugli allori, anzi, considera la partita di domenica un trampolino di lancio per fare sempre meglio (la vittoria ottenuta domenica è stata importantissima; soprattutto per il fattore italiano, dal momento che i suoi ragazzi hanno giocato senza Mosley e Green -che sarà fermo per almeno 5 o 6 settimane per il recupero-) ed infatti con l’innesto di Johnson ne vedremo delle belle. Johnson, nato il 31 dicembre del 1988, 195 centimetri di altezza, canadese con passaporto inglese, ha vissuto la sua prima esperienza cestistica dopo il College (LIU Brooklyn) in Europa: in Grecia (Ilysiakos Athens) e poi a Cipro (Cytavision Apoel Nicosia). Lo scorso anno ha giocato in Italia, Lega A, con la maglia di Montegranaro. Nell’estate 2012 è stato anche impegnato nelle Olimpiadi di Londra con la Nazionale della Gran Bretagna. Johnson ha firmato un contratto a gettone con la società amaranto, e sarà impiegato già domenica da coach Gramenzi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy