Prima tappa Codogno, la nuova Viola di Benedetto e Hughes riparte dall’Assigeco

Prima tappa Codogno, la nuova Viola di Benedetto e Hughes riparte dall’Assigeco

Commenta per primo!

Pronostici? Casalpusterlengo ha tutte le carte in regola per vincere agevolmente contro una Viola involuta, perdente e scarica alle prese, nuovamente con cambiamenti su cambiamenti: una telenovelas infinita a puntate che ha un’unica risultante, i quattro punti in classifica e l’ultimo posto per l’assoluta delusione dei due gironi di A2.

CasalP è una squadra organizzata, competitiva che ha il doppio dei punti di una Viola che cerca l’impresa per sbloccarsi dopo aver subito cinque sconfitte in sequenza, sette nelle nove partite sin qui disputate. Austin e Capitan Chiumenti ritrovano Coach Benedetto: il primo venne portato in Italia in quel di Matera proprio dal Coach della Viola. Squadra intrigante quella affidata alle mani di Coach Finelli, allenatore vittorioso al PalaCalafiore di Reggio con lo scatenato Scafati di Valerio Spinelli. Attenzione a Darryl Joshua Jackson visto a Roseto nella passata stagione. I punti di forza sono realmente tanti: uno su tutti il veloce ed atletico Sandri visto in A1 in compagnia di Freeman alla Virtus Roma nella passata stagione ed ancor prima protagonista della promozione di Torino dalla Dna alla A2 con Coach Pillastrini.

Andamento altalenante per CasalP tra successi esterni e sconfitte interne e non solo. Il quintetto lombardo è reduce dalla sconfitta contro Biella ma appena due settimane fa sconfitte Omegna in scioltezza. Casalp ritroverà un ex, Valerio Costa figlio del Campus, campione d’Italia Under 19 due anni fa e nominato miglior play della medesima competizione nella passata stagione arrivato alla Viola  nella sua Reggio da questa stagione. Squadra organizzata e sicuramente molto più serena di una Viola in crisi d’identità.

E la Viola? Ne succedono di tutti i colori. Non ci sono Ridge, Brooke ed Erik Forrester ma di Beautiful c’è realmente poco…solamente i cambiamenti in corso. Tagli in vista, tutti gli atleti sono in discussione(dito puntato sui veterani italiani) per voce della società accanto ai problemi fisici per Spinelli e Freeman. Che squadra scenderà in campo contro CasalP? Difficilissimo da capire. Ritorna in sella Giovanni Benedetto dopo una sola partita di assenza:accanto a lui il fedele Massimo Bianchi con la leggenda Kim Hughes. Benedetto è determinato più che mai per risvegliare un roster che non risponde.Chi non vuole lottare può andar via e le novità sembrano vicinissime(nel frattempo è cambiato il nome del Team Manager da Motta ad Alampi). Hughes, Coach Nba fino a qualche mese fa e mito vivente in terra reggina(il suo numero otto ha fatto epoca) è entrato a far parte dello staff tecnico dei reggini. E’ stato ingaggiato un nuovo preparatore: il professionista Gaetano Rosace alla Viola per tanti anni incluse le stagioni di Ginobili e la super striscia di vittorie di Coach Ponticiello in Dna. Rialzarsi? Sembra impresa ardua per i reggini ma al grido “Qui non si muore mai” coniato da Sandro Santoro(oggi Dirigente del Brescia) la Viola è dura a morire, nonostante tutto…se i fischi del PalaCalafiore iniziano a diventare pesanti per un roster “molle”, la gara di CasalP rappresenta un nuovo banco di prova molto difficile.

Arbitrano i signori Jacopo Pazzaglia di Pesaro,Pasquale Pecorella di trani e Michele Gasparri di Pesaro. La gara sarà trasmessa in Streaming video su Lnp Pass. La diretta radiofonica coordinata da Paolo Taddeo ed Antonio Zappia avrà come commentatore Domenico Durante accanto all’ex Coach della Viola del 1978 Pippo Faina.

Le dichiarazioni

QUI CASALPUSTERLENGO?

Alex Finelli (coach) – “Incontriamo una squadra con un roster da primi posti, arrabbiata per le ultime sconfitte. Hanno una chimica in divenire per via dei recenti inserimenti di Dobbins, del rientro dopo l’infortunio di Freeman e anche per le vicissitudini delle ultime due settimane. Noi siamo intenzionati a dare seguito all’ultima prestazione casalinga con Omegna, partita giocata con grande solidità difensiva. Vogliamo ripartire da lì per costruire una gara gagliarda in casa contro Reggio Calabria, con l’obiettivo di limitare il tanto talento che la squadra di Benedetto possiede. Talento che nasce principalmente dagli esterni, in particolare Rullo e Freeman. Per continuare con la presenza nel ruolo di ala forte di Brackins, giocatore con grande potenziale. Senza dimenticare la grande esperienza e leadership di giocatori che per tanti anni hanno giocato in Serie A ad altissimo livello; giocatori come Mordente, Spinelli, Crosariol, lo stesso Dobbins che porta atletismo, playmaking ed esperienza al massimo livello in Europa”.

Daniele Sandri (ala) – “Contro Reggio sarà una partita apertissima e molto complessa. Loro vengono da sei sconfitte consecutive, quindi avranno molta pressione addosso. Hanno giocatori che sanno gestire queste situazioni; per questo noi dovremo aggredirli da subito e sfruttare appieno il fattore casa. Ad ogni modo anche noi veniamo da una sconfitta amara che ci dà molta fame di rivincita. Le motivazioni per giocare una partita ad alto livello ci sono tutte”.

Alberto Chiumenti (capitano) – “La sfida di domenica con la Viola per noi è veramente difficilissima: ci troviamo di fronte una grande squadra con un potenziale enorme, costruita per competere per la vittoria dell’A2 e non per avere i 4 punti che ha ora in classifica. Non sono sicuramente in un momento felice, come si è potuto vedere negli ultimi giorni, per cui ci aspettiamo avversari disposti a dare più del massimo per tornare a vincere. Non hanno molte alternative. Gare di questo tipo sono molto più a rischio per gli avversari, noi in questo caso. Dobbiamo prepararci molto bene, la gara sarà energica e combattuta”.

QUI REGGIO CALABRIA?

Giovanni Benedetto (allenatore) – “Per noi è stata una settimana difficile, dove ci siamo allenati senza Freeman e Spinelli. Speriamo di riuscire a recuperare Freeman per la gara di domenica, che per noi diventa fondamentale,contro una squadra ben allenata, con giocatori che conosco bene come Kyle Austin e Alberto Chiumenti. Giocare fuori casa ci toglie un po’ di pressione, ma per noi è importante ritrovare la vittoria, per riprendere il nostro cammino”.

Tony Dobbins (giocatore) – “Sono arrivato in una squadra che ha una storia importante e che vuole ritrovare la vittoria. In settimana soffriamo a causa delle assenze di compagni come Freeman e Spinelli che sono fondamentali per noi. Vogliamo tornare a vincere e vogliamo recuperare quello che abbiamo perso nelle ultime tre gare, sappiamo quanto valiamo. Contro Casalpusterlengo sarà una gara difficile, loro sono un’ottima squadra, ma per noi è una buona opportunità per tornare sulla buona strada”.?Note – In settimana Freeman ha avuto problemi di affaticamento e Spinelli è fermo a causa di un problema muscolare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy