Qui Napoli: Balbi pronto a partire, Boldoni punta sul PalaBarbuto

Qui Napoli: Balbi pronto a partire, Boldoni punta sul PalaBarbuto

Commenta per primo!

Maurizio Balbi rassicura, Dario Boldoni rilancia. Il gioco delle parti, insomma: conosciamo ormai la personalità e l’indole dei principali protagonisti dell’operazione Napoli Basket 2013. Ma questo gioco, fin tanto che i fatti lo confermano e lo approvano, non può che piacere alla nuova Napoli cestistica, targata (ancora per poco) NB 2013. Infatti in attesa degli ultimi switch-off sponda BBB-Biancoblù, con piccole pendenze da sistemare su giocatori, impiegati e fornitori dell’ex creatura di Giulio Romagnoli, si pensa sempre di più – finalmente – a casa propria.

L’invito a farlo del resto è dello stesso Maurizio Balbi, intervistato da Stadio: “Abbiamo già chiuso l’accordo col procuratore di due giocatori, stiamo vedendo ogni posizione e non ci saranno problemi. Non prenderemmo i debiti di un’altra società per non pagarli, senza avere così la possibilità di cominciare il nostro progetto. C’è stato un solo piccolo rallentamento dovuto alle procedure di cambio di denominazione, dopo le quali potremo nominare un consiglio di amministrazione e assegnare il potere di firma necessario a chiudere le intese. Stiamo rispettando la tabella di marcia che avevamo concordato, Romagnoli sta facendo la sua parte nella massima trasparenza, posso dire che la ricognizione con i creditori conferma le cifre che ci sono state date, e questo dimostra la serietà nei nostri confronti. Voglio rassicurare tutti, anche noi abbiamo fretta di sistemare tutto e di partire al più presto”.

Su “Il Mattino” invece si getta l’occhio un pò più in là.
Le fusioni non sono ammesse dal Regolamento Operativo FIP, e servono innanzitutto nome nuovo, e logo nuovo: aspetti da definire, e più simili possibili a quanto scelto pochi mesi fa con il contributo dei tifosi. L’attesa su questo punto pare al lumicino, stando al quotidiano partenopeo, e a breve si potrebbero già conoscere la nuova denominazione e il nuovo simbolo da abbinare all’ennesima resurrezione azzurra.

Novità anche sul fronte PalaBarbuto. “Ci riferiamo ad una struttura che ha acquisito il rango di grande impianto, con una delibera della scorsa amministrazione. La prassi prevede che entro aprile si avanzino le richieste, acquistando un certo numero di ore, e poi si stila un calendario. Questo calendario però tiene conto delle realtà di categoria superiore, e l’accordo che abbiamo raggiunto prevede che il PalaBarbuto, nelle pieghe di un bilancio ristretto, troverà i fondi necessari per l’intervento strutturale, altrimenti la società, attraverso una donazione indiretta, e senza nulla a pretendere, darà una mano”.

Questo il succo dell’intervento dell’Assessore Tommasielli, alla conferenza stampa di presentazione del progetto basket in Comune, la scorsa settimana. Questo lo sbocco che si dovrebbe prendere, seguendo il percorso della donazione indiretta sotto controllo dell’ ufficio tecnico.

A confermarlo è lo stesso Boldoni: 60 mila euro di spesa minima, parquet rifatto come spogliatoi e bagni, oltre ad alcuni, indispensabili ritocchi al tetto, minato da infiltrazioni qua e là. Infine si parla di un nuovo punto ristoro, e diversi led che dovrebbero offrire un’impronta più moderna e tecnologica all’impianto.

Impianto dove, lo ricordiamo, cominceranno a breve le attività di Minibasket attivate dalla società, attraverso un progetto studiato e condiviso con la X ° Municipalità di Bagnoli – Fuorigrotta, e con il Patrocinio dell’Assessorato allo Sport del Comune di Napoli, che favorirà con agevolazioni i meno abbienti dal punto di vista economico. L’obiettivo è chiaro: cominciare dalla base, dalle nuove generazioni, e diffondere in maniera pratica la necessità di uno Ius soli nel nostro diritto di cittadinanza: mettendola molto sul semplice, intendiamo l’equazione cittadinanza = nascita sul territorio italiano.

I corsi si terranno con la direzione dell’Istruttrice Nazionale MiniBasket Alessandra Finamore, e potranno parteciparvi gratuitamente tutti i ragazzi/e dai 5 agli 11 anni (info 333 3358395; iscrizioni info @napolibasket2013.it).

Un’iniziativa che fa sperare, come alcuni, importanti risultati che arrivano dalle società consorziate: dopo il successo della Emjoy Woman League, spettatore “portafortuna” Maurizio Balbi, primo trofeo in bacheca anche per Kouros Napoli under 15 di Antonio Petillo, laureatasi campione regionale dopo aver battuto il Giugliano per 72-50. Non resta che andare avanti. Così.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy