Rieti a Casalpusterlengo, una vittoria per poter sognare

Rieti a Casalpusterlengo, una vittoria per poter sognare

Commenta per primo!

La NPC Rieti, dopo la vittoria con Latina, andrà in campo la prossima domenica sul parquet del Campus di Codogno contro l’Assigeco Casalpustertlengo, squadra che si trova a 16 punti in classifica cosi come Rieti. La squadra di coach Nunzi troverà certamente una Assigeco arrabbiata dopo l’inaspettata e inopinata sconfitta casalinga contro il fanalino di coda Barcellona, e sicuramente faranno l’impossibile per non subire la seconda sconfitta consecutiva.
Nel match di andata giocato al PalaSojourner la squadra lombarda, pur se in emergenza con la sua panchina falcidiata dagli infortuni, tenne botta giocando una partita gagliarda e decisa dai padroni di casa solo dopo un overtime per 84-80, per la NPC una grande prestazione dei suoi americani, Pepper ma soprattutto Buckles autore di 22 punti e 14 rimbalzi. Per Casalp. Ci fu una maiuscola prestazione di Fultz con 25 punti e Chiumenti che faceva il suo esordio in campionato dopo l’infortunio.

Casalpusterlengo è una squadra costruita su un solido nucleo italiano, la società del presidente Curioni è famosa per il suo settore giovanile da cui è uscito fuori Danilo Gallinari, ma anche suo padre Vittorio, Aradori, Mario Boni Bolzonella e tanti altri, compreso il suo attuale capitano e centro titolare Mitchell Poletti.
Uno dei migliori Poletti, quasi 15 punti e 8 rimbalzi di media a partita, giocatore molto utile sia in attacco che in difesa, il miglior realizzatore della squadra è la guardia Jackson con 16 punti a partita e un eccezionale 54% dall’arco dei 6,75. Il play è il ben conosciuto a Rieti Robert Fultz, ottima partita all’andata, per lui 10 punti e 6 assist di media. Le ali sono Daniele Sandri, scuola Treviso, grande tecnica e atletismo, 11 punti di media, e l’americano Kyle Austin 12 punti e 5 rimbalzi a partita.

Un quintetto base in doppia cifra di media per coach Finelli, dalla panchina non arriva tantissimo a parte l’ottimo Alberto Chiumenti, giocatore di lunga militanza nella categoria, che funge da cambio dei lunghi segnando 12 punti con quasi 5 rimbalzi a partita. Il cambio degli esterni più produttivo è Vencato, un po’ sotto le attese però, 5 punti di media, mentre non hanno finora reso al meglio, anche a causa di infortuni, giovani interessanti come la guardia Rossato e l’ala Donzelli.

Partita sicuramente molto ostica per la NPC che però, se saprà ripetere il match giocato contro Latina, ha tutte le carte in regola per rendere la vita durissima ai padroni di casa. Servirà certamente l’apporto dei suoi americani, Pepper è il più regolare con quasi 18 punti di media, 3 assist e 4,5 rimblazi, un vero uomo squadra, più discontinuo l’ala forte Rakeem Buckles, che se in serata può sfornare doppie doppie con estrema facilità, ma anche estraniarsi dal gioco. Regolare e affidabile anche il centro Chris Mortellaro, 13 punti e 9 rimbalzi, e autentico match winner nella vittoria di domenica scorsa contro Latina, quando ha messo a segno 30 punti con 12 rimbalzi annichilendo il forte Mosley. Si attende la ripresa di Davide Parente, con le sue condizioni fisiche in miglioramento, mentre un buon apporto potrebbe arrivare dai veterani Benedusi e Feliciangeli e dai giovani Longobardi e Hidalgo, che dovrà surrogare il vice play Della Rosa infortunato fino ad almeno metà febbraio, e in attesa di un rinforzo per il pacchetto esterni. Si è complicato l’affare Mordente e il Presidente Cattani si sta guardando intorno, ma resta sempre l’ex Capitano dell’Olimpia Milano, in uscita da Reggio Calabria, la prima scelta.
Appuntamento domenica alle ore 18 al “Campus” di Codogno (LO)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy