Roseto, Trofeo Anastasi – Ferentino e Roseto finaliste, Napoli e Veroli cedono in volata

Roseto, Trofeo Anastasi – Ferentino e Roseto finaliste, Napoli e Veroli cedono in volata

Commenta per primo!

Ferentino vittoriosa su Napoli 69-67 nella prima semifinale del torneo “Aldo Anastasi” 

La prima finalista del trofeo “Aldo Anastasi” è Ferentino che la spunta in un match all’insegna dell’equilibrio, con alcune assenze eccellenti (Mosley per Ferentino, Malaventura, Ceron e Weaver per Napoli), con un finale tribolato.

Ferentino parte forte, due canestri dal pitturato di Pierich e Bucci portano i laziali sul 15-8, massimo vantaggio, ma Napoli si rifà sotto e accorcia le distanze sul 21-19 di fine quarto. Il secondo quarto ha meno ritmo della prima frazione, apre Bucci (23-19) ma Bryan prima stoppa Rosignoli poi nell’azione seguente firma il lay-up del 25-26 per i partenopei. Bucci riporta avanti i suoi firmando un gioco da 3 punti subendo fallo da Francesco “Ciccio” Amoroso, la scorsa stagione in forze con la squadra che ospita il quadrangolare: Roseto Sharks. Le squadre vanno a riposo in perfetta parità sul 31-31.

Terzo quarto molto equilibrato con botta e risposta tra le due compagini, una tripla del play azzurro Black porta Napoli sul 41-44 ma prima un canestro dalla media distanza di Bucci e poi una bomba da tre di Pierich riportano in vantaggio Ferentino, il quarto si chiude sul 53-51 per Ferentino. Nell’ultimo periodo di gioco sembra essere più in forma Napoli in particolare il suo play Black, davvero bel giocatore, soprattutto instancabile visto che ha condotto i suoi quasi per i 40 minuti interi con pochissimi minuti di riposo. Anche Ferentino con Pierich e Bucci non scherza, i due insaccano due triple consecutive a cui risponde sempre da tre Black impattando il risultato sul 61 pari a 3 minuti dal termine dell’incontro. Molti errori da parte di entrambe le squadre ma Allegretti fa canestro da sotto il tabellone e porta i suoi avanti di 3 punti sul 61-64 costringendo coach Gramenzi ad un time out a 41 secondi dalla fine. Brkic fa ½ dalla lunetta (65-67) ma i nervi saltano e Montano commette un fallo tecnico, Guarino fa ½ dalla linea della carità ma nell’azione seguente subisce fallo con canestro e non sbaglia dalla lunetta portando i laziali sul 69-67 a 3 secondi dalla sirena. Brkic ci prova da tre ma sbaglia e Ferentino vince l’incontro, affronterà in finale Roseto che vince l’altra semifinale contro Veroli.

FMC FERENTINO 69

AZZURRO NAPOLI BASKET 67

Parziali: 19-21, (12-10) 31-31, (20-22) 51-53, (16-16) 67-69

FERENTINO: Guarino 8, Bucci 23, Giuri, Duranti 1, Pierich 18, Green 11, Rosignoli 8, Paesano, Parrillo. Allenatore: Gramenzi.

NAPOLI: Montano 2, Black 24, Valentini 8, Amoroso, Malaventura ne, Allegretti 8, Brkic 17, Brian 8, Izzo, Weaver ne. Allenatore: Cavina.

Roseto raggiunge la finale del torneo “Aldo Anastasi” vincendo sul Basket Veroli

C’è grande attesa tra gli spalti del Palamaggetti per la squadra di casa che non gioca sul parquet amico dal primo incontro pre-season poco probante contro Lanciano, inoltre i tifosi rosetani ancora non hanno visto all’opera i due americani Sowell e Legion e la curiosità è molta.

Archiviata la presentazione nella storica “Arena  4 palme” si passa al basket giocato con l’ultimo test pre-stagione, da Domenica ci saranno i due punti in palio e quindi le ultime amichevoli fungono da “prove generali” per il campionato.

I due americani non si fanno aspettare e prima Sowell, poi Legion firmano il 4-0 per gli Sharks, il ritmo è molto basso ma sono sempre loro ad accendere il pubblico nel finale di quarto, prima schiaccia Sowell e poi Legion fa una gran giocata da vero funambolo, la prima frazione si chiude sul 12-10.

Nel secondo quarto continuano gli errori da entrambi i lati ma sono gli americani a farla da padrone, da un lato Blizzard e Sanders, dall’altro Legion e Sowell, poco prima della fine della frazione prima un grande assist di Sowel per Legion che in sottomano appoggia a canestro e poi un azione personale sempre del “legionario” portano sul +4 gli abruzzesi al the del riposo (31-27).

A poco più di un minuto dal rientro in campo una Stanic alza una palla per l’alley-oop di Sowell che fa alzare in piedi tutto il pubblico (35-29) Ferentino si rifà sotto con Cittadini ma è proprio il lungo giallorosso a farsi fischiare un banale tecnico, Legion realizza i due tiri liberi e nell’azione seguente penetra con un lay up a canestro.

Successivamente è Bisconti a farsi fischiare un tecnico per proteste che con la realizzazione dei due liberi porta avanti i laziali ma prima l’ispirato Legion (8 punti per lui nel tezo quarto), poi un ½ di Bisconti chiudono la terza frazione con Roseto avanti di 2 punti sul 46-44.

Partono molto bene gli Sharks nell’ultimo quarto, prima con Stanic e Leo, poi con una tripla di Sowell dall’angolo e successivamente un arresto e tiro di Legion che portai padroni di casa sul +8 (58-50).

Ferentino accorcia con Cittadini ma Leo mette la tripla che porta Roseto sul 61-55 a un minuto dal termine con un assist al bacio di Stanic.

Ferentino è costretta al fallo sistematico e i rosetani si dimostrano capaci a mantenere il match nei giusti binari, si chiude la gara sul 64-62 con Legion che con la palla in mano alza in braccio e mostra le dita a “V” in segno di vittoria.

Bella vittoria per la Mec-Energy Roseto contro un avversario di categoria superiore, gli americani si sono resi subito protagonisti ma sono venute fuori le lacune sotto canestro, era presente Di Giuliomaria in tribuna e voci dicono che la società lo sta trattando (o ri-trattando), potrebbe essere il rinforzo giusto per gli Sharks.

L’appuntamento è a domani sera (domenica 29) per la finale contro l’altra finalista Ferentino che in semifinale ha battuto il Basket Azzurro Napoli.

MEC ENERGY ROSETO 64

BASKET VEROLI 62

(12-10, 19-17, 15-17, 18-18 )

ROSETO: Genovese 2, De Dominicis n.e., Bisconti 5, Pomenti , Stanic 7, Leo 9 , Sowell 16, Marini 5, Papa , Gloria n.e., Legion 20 , Nolli n.e.     All. Melillo

VEROLI: Carenza , Casella 5, Sanders 16, Blizzard 18, Samuels 5, Rossi , Tomassini 3, Cittadini 11, Ondo Mengue 4     All. Ramondino

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy