Scafati a Biella per consolidare la vetta

Scafati a Biella per consolidare la vetta

Commenta per primo!

La Givova Scafati Basket nell’undicesima giornata va di scena al Biella Forum per difendere il primato solitario conquistato la settimana scorsa battendo tra le mura amiche Tortona.
La squadra di coach Perdichizzi, con il roster al completo, non vuole porsi limiti e si appresta a giocare una partita importante per il proprio cammino e soprattutto per mantenere la vetta sul campo della penultima in classifica.

Analizzando attentamente il roster rossoblù a disposizione di coach Carrea, sicuramente bisognerà fare attenzione ai due statunitensi, ossia JazzmarrFerguson (play/guardia) e Mike Hall (ala grande), che stanno rispettivamente avendo una media punti di 22,3 e 13,8, con un ottimo 45% da due. Il primo ha già giocato in Italia con le canotte di Forlì e Cremona, con quest’ultima nella massima serie, dimostrando di essere un giocatore difficile da marcare se in giornata di grazia; il secondo è giocatore di tutt’altra categoria, dal carattere fumantino, ma dalle potenzialità indiscusse che gli anno permesso di calcare palcoscenici importanti in Italia e in Europa con le canotte di Milano, Teramo e del Fuenlabrada.Altro giocatore importante per i piemontesi è Niccolò De Vico, che sta viaggiando con una media punti da doppia cifra (11) , con percentuali spaventose da due punti (sfiora il 50%). Il quintetto base è poi completato dal playmaker Venuto (ex Tortona e Assigeco) e dal centro di origini salernitane Infante, atleta di grande affidabilità ed esperienza. Il roster inoltre è rimpinguato da due pedine d’esperienza e di grande affidabilità come Pierich (ala piccola) e Banti (centro), veterani della categoria, che non hanno nulla da invidiare ai titolari.
Infine completano il roster il play di scorta Grande, Rattalino (ala grande classe ‘97), La Torre (ala piccola classe ‘97) e Pollone (guardia). Questi ultimi si sono sempre fatti trovare pronti alla chiamata in causa del proprio allenatore Michele Carrea, esordiente in questa categoria, dopo aver conquistato lo scorso anno il titolo di Campione d’Italia “under 19” da head coach dell’Assigeco Casalpusterlengo.

Guai a sottovalutare una squadra che ha comunque ottenuto buoni risultati tra le mura amiche e che vuole conquistare punti fondamentali in chiave salvezza e che fa del fattore casa un vero punto di forza. Scafati dovrà mostrare gli artigli per difendere il primato e per tornare a vincere in trasferta dopo il ko di Agropoli di tre settimane fa, a cui sono susseguite due importantissime vittorie interne.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy