Scafati, rivoluzione in vista: via Zanchi, Williams e Perez, dentro Markovski, Lauwers e un play americano?

E’ successo nel 2012 con Di Carlo, poi due anni fa con Ciccio Ponticiello, e sembra proprio che gli anni pari portino a vere e proprio rivoluzioni pre-campionato, in casa Scafati.

Commenta per primo!

E’ successo nel 2012 con Di Carlo, poi due anni fa con Ciccio Ponticiello, e sembra proprio che gli anni pari portino a vere e proprio rivoluzioni pre-campionato, in casa Scafati. Stando infatti a rumors circolati nelle ultime ore, pare che la società giallo-blù non sia affatto convinta del lavoro di coach Andrea Zanchi, così come del rendimento di Derek Williams e Daniel Perez. I due sarebbero sulla graticola, forse già in partenza, intanto si diffondono i nomi su quella che potrebbe essere la nuova guida tecnica, oltre a possibili innesti in extremis. In panchina si prospetta un’ipotesi che porta a Zare Markovski, si aprirebbe così l’ottava esperienza italiana per il macedone ex Avellino, Virtus Bologna e Olimpia Milano, la terza in Campania, dopo le ultime vissute a Venezia e Caserta senza mai lasciare il segno. In fermento anche il mercato giocatori, dove si sarebbe aperta la caccia a un play USA, possibilmente di medio alto – profilo e che dia le giuste garanzie. I nomi più gettonati sono quelli di Andre Collins e JR Bremer, al posto di Perez si parla di un altro ex Rimini come Lorenzo Panzini, ma la vera bomba si chiama Dimitr Lauwers: capitano in Serie A, il tiratore belga poche ore fa ha inserito il logo della società giallo-blù come immagine del suo profilo Facebook. Coincidenza, o avvisaglia di un clamoroso ritorno?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy