Serata da dimenticare per Barcellona. Biella capovolge la differenza canestri

Serata da dimenticare per Barcellona. Biella capovolge la differenza canestri

Commenta per primo!

La strada resta in salita ma la Briosa ha dimostrato carattere e qualità mancate precedentemente e con l’Angelico la sfida appare più agguerrita che mai. Nessuna novità dal mercato dove pescare addizioni positive è sempre più difficile col passare delle settimane mentre i ragazzi di Carrea, salutato Grande avranno uno Svoboda in più nel motore. Atteso un buon pubblico sugli spalti per conciliare i buoni propositi della squadra di casa che in casa necessita di ottenere il disco verde.
La cronaca: sfida cruciale Barcellona scende sul parquet amico con Centanni, Smith, Migliori, Fallucca e Loubeau mentre Biella ribatte con Ferguson, Venuto, Hall, De Vico e Infante. Partenza forte Angelico con De Vico (bomba) e Venuto (da tre) in evidenza sul 2-7. Risposta Briosa con la tripla di Smith e il gancio di Loubeau. Ferguson ricaccia indietro il canestro di Centanni. Alto-basso per Infante che scalda la sfida a distanza con Loubeau che commette fallo in attacco. L’ex Maccabi si riscatta, raccoglie il pallone e rilascia un tiro morbido dai 6 metri. Sulla linea di fondo spende fallo Fallucca rilevato da Bianconi con Ferguson che colpisce dalla lunga. In difesa Hall stoppa e trovano spazio Maccaferri e Capitanelli. Super giocata di Loubeau che schiaccia a due mani in acrobazia volante ma poi commette un nuovo fallo. Loubeau si carica la squadra sulle spalle e segna col fallo su raddoppio di Banti che si riscatta in attacco col tap in. Smith dopo il fallo è perfetto e sigla il 3/3 ai liberi per il definitivo punteggio di 19-20.
Si riparte col canestro di mancina di Bianconi che si difende col corpo e vale il sorpasso subito annullato dalla tripla di La Torre, in regia si sposta Hall che segna da sotto. Biella converge in difesa su Loubeau, pericolo numero uno, Hall smista l’assist per Banti (21-27, break di 2-7). Loubeau inchioda su servizio di Centanni. Pierich si mette in proprio col suo peculiare giro e tiro, Bianconi segna di lay up rovesciato. Leggero colpo subito da Maccaferri mentre Ferguson colpisce in arretramento (25-31). Banti allunga per i rosso blu ma Smith dall’angolo mette un canestro importante (- 5). Lo stesso Usa recupera palla e subisce l’antisportivo che vale il meno tre (30-33). Infante spende fallo sulla torre giallorossa; Hall, sempre presente, scuote i suoi bucando la difesa di casa imitato da Ferguson a segno dopo ripetuti palleggi. Migliori si sblocca pestando la linea da tre (32-37). Allo scadere ottimo contro piede dell’Angelico che alla sirena costruisce la tripla di Venuto per il 32-41.
Squadre in campo dopo la pausa lunga e Hall riprende da dove aveva lasciato con Infante che spende il terzo fallo. Sull’azione seguente la riscossa del capitano con la tripla di Migliori. Centanni realizza due liberi (37-43), Infante conquista rimbalzo offensivo e segna col gancio. Loubeau sa che lo stesso lungo non può far fallo e segna col suo dinamismo. Hall regala il canestro a De Vico dopo la persa in attacco dei locali (39-47). Infante d’esperienza mette una tripla pesante, massimo vantaggio, è Loubeau come sempre a scuotere i compagni e salire a 18 punti. Migliori dopo l’errore di Fallucca appoggia al vetro, in difesa Banti è solo e chiude il triangolo con Hall (43-52). Fallucca trova la retina da sotto conquistando la palla vagante, Pierich su scarico si conferma tiratore affidabile. Smith segna di classe la tripla del meno sei, Migliori sale a tre falli. Dopo quattro rimbalzi offensivi Hall segna nel pitturato. Finale con rimessa sbagliata per Barcellona, La Torre ruba palla e s’invola per il 48-58 del 30’.
Inizio di ultimo quarto nel segno di Capitanelli che si spende in difesa e segna in attacco, Ferguson con l’arresto e tiro a due tempi ed il jumper rintuzza il tentativo di recupero (50-62). Capitanelli si conferma on fire sullo scarico in angolo. Preghiera di Loubeau accolta dal ferro, Hall risponde segnando di forza. Magia in arretramento dell’ex Milano, poi canestro di caparbietà di Smith. Hall regala atletismo su dormita della difesa di casa (56-68). Capitanelli segna il suo terzo canestro del quarto. Canestro da campione di Pierich, Fallucca prova a rianimare i suoi ma Hall la vuole chiudere da campione con la bomba sul 60-73 a due giri di lancette dal termine. Barcellona non ha più forze, Centanni ci crede fino all’ultimo. Due liberi per La Torre, Loubeau non completa il gioco da tre punti (64-75). Si chiude la sfida con un libero di Hall, 20 punti, e la resa di Barcellona. Finale di 64-77 e Biella, squadra rinata, capovolge anche la differenza canestri (- 7) per un successo di platino mentre Barcellona dopo due successi risprofonda nella crisi.

La Briosa Barcellona-Angelico Biella 64-77
Parziali: 19-20; 32-41; 48-58; 64-77
Barcellona: Varotta ne, Centanni 6,  Fallucca 4, Loubeau 21, Capitanelli 6, Bianconi 4, Pettineo ne, Smith 16, Maccaferri, Migliori (K) 7. All: Bartocci
Biella: Hall 20, Ferguson 12, Banti 8, La Torre 7, Infante 7, De Vico 11, Rattalino ne, Pierich 7, Venuto 5, Svoboda. All. Carrea
Arbitri: Ciaglia, Belfiore e Meneghini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy