Siena a Tortona: un avvincente scontro diretto, in attesa di novità

Siena a Tortona: un avvincente scontro diretto, in attesa di novità

Siena si giocherà a Tortona una partita importante per la stagione, forse la ultima di Diliegro (viste le sue voci che lo vogliono a Caserta dopo quel che è successo) e Bryant, ma per ora sono soltanto voci di corridoio.

Commenta per primo!
Di Francesco Conti
Nemmeno il tempo di ricaricare le pile che già si torna in campo. Siena si giocherà a Tortona una partita importante per la stagione, forse la ultima di Diliegro (viste le sue voci che lo vogliono a Caserta dopo quel che è successo) e Bryant, ma per ora sono soltanto voci di corridoio. Una Mens Sana che sembra sbriciolarsi pian piano, ma imprenditori che vogliono aiutarla e una riunione flash al Garden delle vecchie glorie, sembrano alimentare la fiammella della speranza nell’operazione “Salvate il soldato Menssana”.
Proviamo a lasciar da parte questa delicata questione per tuffarci nella partita. Tortona-Siena, 28 punti l’una 26 l’altra, terzo e quarto posto in classifica. Sfida da alta classifica che può cambiare l’andamento delle due formazioni. La Orsi che arriva dopo la sofferta vittoria contro Barcellona per 66-65, la truppa di Ramagli dalla sconfitta per 80-91 contro Omegna dell’ex Alessandro Magro.
La squadra di Demis Cavina ha sugli scudi l’ex Napoli De’mon Brooks che ne mette 15.9 in 31.16 minuti e 7 rimbalzi, Derrick Marks con 13.4 punti in 30.01 minuti e 87% ai liberi, con l’aiuto dell’ex Varese, Treviglio e Verona Davide Reati che segna 12.8 punti in 32.40 minuti e 1.4 assist. Leoni arancioni che segnano 74.3 punti in 52% da 2.
Mens Sana 1871 comandata dalle tre grazie: Truck Bryant con 17.1 punti in 30,50 minuti e 82% ai liberi, Christopher Roberts autore di 16,5 punti in 33,21 minuti e 38% dalla lunga distanza ed il totem Dane Diliegro 13 punti e 27,44 minuti e i monumentali 9,9 rimbalzi. Siena che ne mette 75,6 (dato statistico dall’inizio altalenante) e 36.7 rimbalzi totali.
Una sfida nella sfida ci aspettiamo in questa giornata di basket, col pensiero per Ranuzzi e compagni (purtroppo) sempre riservato altrove. Un’altra storia cestistica che riempie le pagine dei quotidiani sportivi e non
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy