Testa-coda in Romagna, a Forlí arriva Veroli

Testa-coda in Romagna, a Forlí arriva Veroli

Commenta per primo!

Sembrerebbe il più classico dei testa-coda quello in programma stasera (ore 18) al PalaCredito di Romagna di Forlí, dove i padroni di casa affronteranno la GZC Veroli capolista (in coabitazione con altre 5 squadre).

In realtà per la compagine ciociara la sfida al fanalino di coda del torneo (fermo a quota 0, nonostante la vittoria su Trapani, causa penalizzazione inflitta in estate) sarà innanzitutto l’occasione di consolidare la classifica, scavando un solco ancor più profondo tra sé e le ultime della classe: in caso di vittoria, con 14 punti su Forlí (e 12 su Imola, già sconfitta a Verona), la squadra di Ramondino potrebbe iniziare ad alzare l’asticella degli obiettivi stagionali che per adesso e’ fissata ancora nel 14esimo posto, l’ultimo a valere la salvezza.

Di contro, coach Galli deve fare i conti con un avvio di stagione difficile: il calendario non ha di certo agevolato il cammino dei romagnoli a cui pero’ non si può rimproverare nulla per atteggiamento e spirito di sacrificio. Nelle prime giornate, Cain e compagni hanno saputo tenere testa a formazioni ben più attrezzate (Torino, Verona, Trento) grazie ad una buona organizzazione ma hanno raccolto poco (1 vittoria e 5 sconfitte con uno scarto massimo di 5 punti in 8 partite). Ora pero’ il clima intorno alla squadra sta diventando pesante in una piazza abituata a respirare grande pallacanestro: anche per questo il coach ha chiamato l’ambiente a compattarsi proprio per la sfida ai giallorossi laziali.

La GZC si presenterà al completo, mentre per Forlí mancherà sicuramente Nicholas Crow (distorsione al ginocchio): la società ha provato ad ingaggiare un sostituto, ma la trattativa con Simone Flamini si e’ interrotta proprio nel finale. In attesa di qualche rinforzo, il CdR dovrà fare affidamento a tutte le risorse tattiche ed emozionali, provando ad andare oltre i propri limiti: la condizione fisica (problemi anche per Saccaggi) e il gap tecnico (cortissima la rotazione dei romagnoli) rendono quasi impossibile l’impresa per i padroni di casa, ma Veroli ha già dimostrato di soffrire le squadre molto organizzate tatticamente.

I ciociari dovranno soprattutto confermare l’atteggiamento con cui hanno sempre approcciato le gare finora: difesa e gioco di squadra in attacco sono i punti di forza della migliore difesa del campionato, ma il vero valore aggiunto e’ la capacita’ di gestire il ritmo della partita. Coach Ramondino lo ha sottolineato dopo la bella vittoria su Verona: avere continuità per tutti i 40′ sarà più difficile in trasferta ma, al tempo stesso, ancora più importante per non accendere gli animi con il rischio di un finale punto a punto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy