Torneo Città di Ragusa: l’Eurobasket passa al foto finish e batte Agrigento

Torneo Città di Ragusa: l’Eurobasket passa al foto finish e batte Agrigento

Fortitudo Moncada Agrigento – Eurobasket Roma 78-79

Commenta per primo!

ROMA GAS & POWER EUROBASKET – FORTITUDO AGRIGENTO 79-78 (21-16; 38-38; 59-56)

ROMA GAS & POWER EUROBASKET: Nardi ne, Belloni ne, Deloach 6, Petrucci, Malaventura 11, Fanti 3, Stanic 17, Righetti 10, Easley 23, Vangelov 3, Bonessio 6. All. Bonora, Ass. Di Chiara e Pilot

FORTITUDO AGRIGENTO: Bucci 10, Buford 23, Cuffaro ne, Zugno 6, Evangelisti 3, Tartaglia A. ne, Ferraro 3, Tartaglia M. ne, Chiarastella 2, De Laurentiis 10, Piazza 5, Bell-Holter 16. All. Ciani, Ass. Dicensi

Continua nel segno dell’equilibrio e delle emozioni al fotofinish il precampionato della Roma Gas & Power, che stavolta completa l’opera fino in fondo e batte la Fortitudo Agrigento nella seconda semifinale del Memorial “Matteo Ancione”. La rivincita della sfida di dodici mesi fa (vinsero i siculi 74-70) si conferma nuovamente tirata ed avvincente, con le due squadre che si alternano al comando delle operazioni senza mai raggiungere vantaggi significativi e superiori alle sette lunghezze totali.

Con un contropiede di Deloach in apertura di secondo quarto (esordio stagionale con bomba per Fanti) il gap lo raggiunge la Roma Gas & Power, ma con gli italiani la squadra di coach Ciani impatta a quota 23 e si issa fino al +5 (33-28) con due bombe di De Laurentiis, prima che un gigantesco Easley (16 all’intervallo), ben innescato da Stanic (5 assist alla pausa) guidi la rimonta fino alla parità dell’intervallo lungo.

Dagli spogliatoi esce meglio la matricola romana, che eguaglia il massimo vantaggio a metà quarto (49-42) e rintuzza gli assalti avversari (bomba di Evangelisti per il sorpasso, 52-51) trascinata da sette punti in fila di Malaventura. L’ultimo periodo rischia di confermarsi ancora quello dei blackout, con il break di 9-0 chiuso da Bucci dai 6,75 che porta la Fortitudo a +5 (68-63) ma, una volta di più, la Roma Gas & Power, pur senza Deloach uscito per una fortuita botta al gomito, ha la forza di rientrare su una scena che vede protagonisti assoluti i due playmaker nel finale.

Piazza da una parte, infatti, segna pestando la linea dei tre punti, ma poi si schianta sul blocco di Easley che libera la penetrazione di Stanic. Il sottomano del play numero otto, grande protagonista (17 punti e 7 assist), vale il sorpasso, perchè la preghiera di Buford si spegne sul ferro e manda la Roma Gas & Power alla finale di domani (ore 19) contro Trapani (79-54 sugli svizzeri del Sam Massagno)

“E’ stata una partita dura ed un buon test fin dall’inizio per la tanta intensità delle due squadre – commenta a fine gara Damiano Pilot – che noi abbiamo controllato per larghi tratti, esprimendo un buon attacco e cercando sempre il miglior tiro. Abbiamo tirato infatti poco da tre (4/7 contro i 47 tiri da due) e senza forzare e stavolta siamo anche riusciti a gestire in maniera positiva un nuovo finale punto a punto, che sicuramente ci servirà da ulteriore esperienza per il campionato“.

Uff.Stampa Eurobasket Roma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy