Tortona – Casale: è qui il derbissimo piemontese

Tortona – Casale: è qui il derbissimo piemontese

Commenta per primo!
Quinta giornata di campionato di Serie A2 Ovest e ancora derby-time!
Sul parquet del PalaOltrepò di Voghera, alle 18 di domenica 1° novembre, si accendono le luci per quello che si può di fatto considerare un primo esame per due delle squadre più in forma del momento: Tortona e Casale.
La neopromossa contro la veterana di categoria? La possibile sorpresa dell’anno contro l’esperienza?
Interessantissimi spunti riserva la prossima sfida …
Tortona ha approcciato meglio che non si poteva la categoria: 3 vittorie, 1 sconfitta sul parquet di Agrigento al termine di 40′ tirati e che hanno lasciato intendere quali siano le potenzialità della truppa di Cavina!
Nella sconfitta siciliana la Orsi ha forse mostrato le cose migliori del suo campionato: innanzitutto la capacità di stare “dentro” al match per l’intera partita, decisa poi dalle bombe in chiusura del folletto Saccaggi.
Poi la bravura nell’alzare la pressione difensiva in momenti in cui l’ago della bilancia sembrava chiudere i conti anzitempo: una squadra con connotati già ben delineati.
I lunghi Ammannato Garri lottano sotto le plance, l’ex Varese e Verona Reati distribuisce assist, 6 giocatori vanno in doppia cifra sul campo della scorsa finalista del campionato di Gold: niente male per una truppa che muove i primi passi in una categoria superiore.
Se aggiungiamo che l’ex Casalpusterlengo e Reggio Calabria Spissu è uno dei ragazzi terribili del panorama nazionale e che gli americani Marks e Brooks possono cambiare l’inerzia con la loro velocità e classe, allora il compito che aspetta la Junior Casale sarà tutt’altro che semplice.
Casale: due derby casalinghi vinti in scioltezza contro Biella e Omegna!
Tante incognite e voglia di confermarsi in trasferta, ancor di più in un palazzetto atipico come quello di Voghera, piccolo e caldissimo, una vera bombonera del basket!
Martinoni e soci hanno ben figurato fin ora lontano dal Ferraris: vittoria alla prima in extremis in Calabria, sconfitta a Siena dove solo gli ultimi 3-4 minuti non sono stati all’altezza anche per l’enorme sforzo difensivo prodotto dai toscani.
Si vuole ripartire dalle certezze della prestazione maiuscola di sabato scorso contro Omegna, consapevoli che la sfidante Tortona andrà affrontata con un piglio da play-off: coltello tra i denti, non un centimetro da lasciare agli avversari che, se innescati, in casa sanno esaltarsi (80 pt realizzati di media per Tortona, 60 quelli che concede la difesa di coachRamondino).
Tanto dipenderà dalle capacità di Fall, Saunders e Natali di limitare l’esperienza di Garri; riuscirà Casale ad andare a rimbalzo “di squadra”?.
Tomassini non deve dal canto suo incorrere in troppi falli veloci come di recente accaduto, anche se questi hanno di fatto aumentato il minutaggio del baby-play De Nicolao.
Colui che nello scacchiere di Ramondino può spostare gli equilibri è T.J. Bray , guardia che continua nel suo percorso di formazione come “giocatore-totale” , il tutto sotto l’ala protettrice dell’eterno Blizzard (7/8 da 3 pt nell’ultimo match e record personale di sempre a 35 anni!).
Da non dimenticare che i rossoblù monferrini vogliono invertire quanto prima la rotta che li vede per ora sotto 2-0 nei confronti dei rivali tortonesi, risultato frutto di due sconfitte nelle ultime due edizioni del Trofeo Cima che di fatto inaugura la stagione.
Il match tra Tortona e Casale ha tutti gli ingredienti per diventare il derby dei derby: perché in Piemonte le gerarchie stanno cambiando.
Il nuovo (Tortona) avanza, la storia (Biella) fatica ma tornerà presto agli onori che merita, Omegna conferma che in un basket di livello ci può stare e Casale … Casale vuole legittimare questa presunta leadership.
Buon derby a tutti.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy